Politica

Il popolo della Lega a Pontida: "Le Pen è l'Europa che vogliamo"

Al 35° raduno del Carroccio l'intervento dell'esponente della destra francese. Numerosi i simpatizzanti, gli attivisti e gli amministratori lecchesi giunti in terra bergamasca

Il popolo leghista si è radunato in questo weekend, come vuole la tradizione, al pratone di Pontida. È la 35^ edizione della kermesse del Carroccio. Lo slogan scelto per quest'anno, 'A difesa della libertà', campeggiava al centro sopra la scritta 'Chi lotta vince, in Italia e in Europa'.

Sabato grande protagonista è stato il ministro e leader leghista Matteo Salvini, mentre domenica ospite d'eccezione è stata Marine Le Pen, esponente alla guida del Rassemblement National francese. Le Pen ha parlato per una decina di minuti, tra le ovazioni del folto pubblico.

Salvini: "Centrodestra unito"

Il vicepremier e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, è intervenuto nel pomeriggio di sabato all'assemblea dei giovani della Lega, dal titolo 'Liberi e identitari' (e poi domenica pomeriggio in chiusura). "Sarebbe delittuoso perdere l'occasione per la prima volta nella storia di portare il centrodestra unito al governo dell'Europa. Io faccio e farò di tutto per mandare a casa i socialisti e i comunisti dal governo dell'Europa, quello degli sbarchi, dei tribunali islamici, delle auto elettriche cinesi e del cibo finto. Marine Le Pen rappresenta l'Europa che vogliamo, l'Europa delle identità, dei popoli e delle tradizioni", ha affermato. Salvini, riporta Lapresse, ha inoltre sottolineato la totale sintonia con il governo Meloni sul tema, come lo ha definito lui stesso, della "difesa dei confini". "Giorgia (Meloni, ndr) sta facendo miracoli a livello internazionale, è difficile farlo. A livello locale dobbiamo attrezzarci."

Nogara: "Cambiare si può"

Come ogni anno sono stati numerosi i semplici simpatizzanti, gli esponenti e gli amministratori leghisti del territorio intervenuti al raduno di Pontida. Flavio Nogara, consigliere comunale a Valmadrera, ha così commentato: "Una Pontida galvanizzante! Tantissima gente arrivata dai luoghi e dalle regioni più differenti. Dal Prato di Pontida messaggi forti che richiamano alle Libertà dei Popoli. A un popolo che grazie alla Lega deve tornare a sognare in grande! La presenza di Le Pen un grande segnale che in Europa non saremo soli a lottare… e cambiare si può".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il popolo della Lega a Pontida: "Le Pen è l'Europa che vogliamo"
LeccoToday è in caricamento