menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il comune di Lecco

Il comune di Lecco

Lecco: Rifondazione Comunista e Sinistra Ecologia e Libertà di Lecco escono dalla maggioranza

Prosegue il riverberarsi degli effetti dell'indagine "Metastasi". Rifondazione Comunita e SEL chiedono chiarimenti al sindaco Brivio

Dopo l'uscita dalla maggioranza del consigliere Magni, anche i relativi partiti della coalizione che erano espressione dell'area hanno scritto una lettera aperta al Sindaco Virginio Brivio, attraverso la quale comunicano l'uscita dalla coalizione. Ecco il testo integrale.

"Con la Presente Rifondazione Comunista e Sinistra Ecologia e Libertà di Lecco sono a formalizzarne l'uscita dalla maggioranza alla guida della città di Lecco. Nel corso di questi anni di esperienza amministrativa a Lecco abbiamo sempre cercato di avere e continueremo a farlo un ruolo propositivo su molti temi importantissimi. Basti citare il nostro tentativo di promuovere una fiscalità locale a favore delle fasce più deboli, le proposte in difesa dei servizi pubblici, anche in seguito al responso referendario sull’acqua pubblica, i progetti per una valorizzazione, e non una svendita, del patrimonio pubblico e la richiesta di interventi concreti in materia di diritti civili (es. il testamento biologico). Non solo siamo stati in molte occasioni inascoltati ma spesso anche mal sopportati e il tentativo di isolamento nei nostri confronti si è manifestato chiaramente nel momento in cui, a seguito delle dimissioni dell’Assessore Moschetti, siamo stati estromessi dalla Giunta comunale senza che ne siano mai state spiegate le ragioni".

"Nonostante questo abbiamo cercato, finché è stato possibile, di agire con senso di responsabilità nella speranza di poter portare avanti quel progetto di cambiamento che i cittadini ci avevano chiesto. Oggi non ci ritroviamo più, nostro malgrado, sulla stessa strada e se a ciò aggiungiamo le dichiarazioni che auspicavano per il futuro possibili larghe intese con il centrodestra la strada rischia di arrivare a un punto di non ritorno.
Inoltre ma non per ultimo, i fatti di questi giorni e la decisione del nostro consigliere comunale Sandro Magni che ha agito, come lui stesso ha precisato, a titolo personale non avendo i nostri partiti mai dettato vincoli rigidi di mandato, a Lecco come in altri comuni, in quanto i consiglieri sono pienamente liberi di adempiere al mandato amministrativo in coscienza e indipendentemente dalle decisioni delle segreterie politiche. Pur tuttavia consideriamo del tutto legittime le sue posizioni e condivisibile la presa d’atto che, anche alla luce dei recenti fatti giudiziari connessi all’inchiesta Metastasi, la sua esperienza nella maggioranza che sostiene l’attuale Sindaco di Lecco sia nella sostanza chiusa".

"Chiediamo con determinazione che Brivio si presenti di fronte al Consiglio Comunale per fornire quei chiarimenti che, visto l’evolversi della situazione, sono un atto dovuto, in particolare nei confronti dei cittadini nostri elettori. Per Lecco sogniamo un futuro ben diverso rispetto a quello che l’attuale amministrazione della città sta profilando e fin da ora inizieremo a lavorare nella consapevolezza che la nostra volontà di creare percorsi di collaborazione con le altre forze del centro sinistra non può essere ad ogni costo e occorre che siano ripristinate le condizioni per un rapporto rispettoso e fondato sulla fiducia reciproca".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento