Segreteria rinnovata per i Giovani Dem della provincia di Lecco: tre conferme e tre new entry

Manuel Tropenscovino è stato rieletto all'unanimità per un nuovo mandato. Giada Martinoia la sua vice

I rappresentanti dei Giovani Democratici lecchesi.

Segreteria rinnovata con tre conferme e altrettante new entry per i Giovani Democratici della provincia di Lecco. I componenti dell'organizzazione politica giovanile si sono riuniti per un confronto on line che si è concluso con la scelta dei propri rappresentanti. «Un team rinnovato per affrontare le nuove sfide» - hanno commentato i Giovani Dem illustrando l'esito della riunione di martedì 20 ottobre del Congresso provinciale della Federazione tenutosi via internet in ottemperanza alle normative di sicurezza anti-covid.

Ad affiancare il segretario provinciale Manuel Tropenscovino, eletto per un nuovo mandato all’unanimità, tre conferme e tre nuovi membri, per una segreteria allargata a sette componenti:

  • Giada Martinoia, Vicesegretario e responsabile Comunicazione;
  • Andrea Gianola, responsabile Organizzazione, Tesoreria e Tesseramento;
  • Daniel Findeis, responsabile Lavoro;
  • Pietro Radaelli, responsabile Scuola e Università;
  • Laura Bartesaghi, responsabile Enti locali;
  • Monica Corti, responsabile Trasporti e Ambiente.

Il segretario: «Pronti a fare la nostra parte per i temi cari ai giovani, partendo da scuola e lavoro»

«Dopo le recenti soddisfazioni date dalle campagne elettorali in provincia e dai tanti GD eletti nell’ultimo anno in diversi Consigli comunali, vogliamo ripartire dai territori - è il commento di Manuel Tropenscovino - Consapevoli del difficile periodo che ci aspetta, vogliamo fare ancora una volta la nostra parte lavorando sui temi del lavoro e della scuola, intercettando le esigenze reali delle persone, portando il nostro contributo sui temi cari ai giovani».

Da parte della nuova Segreteria e di tutta la Federazione è stato rivolto un ringraziamento ai membri uscenti, Carlo Gariboldi e Stefano Vassena «per il grande impegno profuso in questi anni».

Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Giù le mani dalle mogli degli altri»: sui muri bellanesi insinuazioni contro il maresciallo

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Covid, Lombardia verso l'entrata in "zona gialla": cosa cambia

  • Due incidenti distinti alla stessa ora lungo la Statale 36, deceduto un 56enne

  • De Capitani: «Il Dpcm sul Natale divide l'Italia in due. Voglio vedere chi avrà il coraggio di multare»

Torna su
LeccoToday è in caricamento