menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giacomo Zamperini

Giacomo Zamperini

Spettacoli a Lecco, Zamperini: «Modifichiamo il regolamento per la concessione dei permessi»

Il consigliere di Fratelli d'Italia presenta in consiglio una mozione in favore di uno sconto ai commercianti sulla tassa per l'occupazione temporanea del suolo pubblico e per l'istituzione di regole valide per tutti

Uno sconto sulla Tosap, la tassa per l'occupazione temporanea del suolo pubblico, a favore degli spettacoli che incentivano il turismo, promosse da commercianti o privati. E' questo quanto richiesto dal consigliere di Fratelli d'Italia Giacomo Zamperini nella mozione che verrà presentata e discussa in consiglio comunale nella seduta di questa sera, 23 marzo.

Non solo, Zamperini chiede anche che venga rivisto il regolamento che disciplina l'occupazione del suolo pubblico nella città di Lecco, definito dal consigliere ormai desueto. «Sono ormai anni che viene evidenziata la necessità, da parte di molti commercianti e molti cittadini, di modificare le regole per l’occupazione temporanea del suolo pubblico, perché si ottengano delle indicazioni valide per tutti - argomenta Zamperini -In questo momento, la soggettività con la quale vengono rilasciate le concessioni, crea spesso e volentieri del malcontento, ingenerando dei dubbi sulla bontà delle decisioni prese».

«Esistono ad oggi situazioni estreme in un senso o nell’altro, cioè occupazioni troppo permissive ed altre troppo restrittive - prosegue il consigliere - Queste “discriminazioni” nascono anche dal fatto che non esistano regole certe e che ad ogni commerciante vengano date concessioni personali, come giusto che sia, in base al momento storico e alla decisione politico-amministrativa del Comune di Lecco. Si sono registrate, in passato, situazioni spiacevoli al limite del buon senso, nelle quali, per esempio, un commerciante che rilevava un’attività con delle vecchie concessioni di occupazione temporanea del suolo pubblico, si vedeva negato il rinnovo di tali concessioni senza che si fosse modificato alcunchè tranne il nome del proprietario o gestore».

Per modificare il regolamento, aggiunge Zamperini, è necessario innanzitutto prestare ascolto alle esigenze dei commercianti: «In vista di Expo 2015 sarebbe tremendo vedere le piazze deserte durante la giornata o alla sera - prosegue infatti - Daremmo l’’immagine di una città triste, rassegnata all’isolamento e chiusa ai visitatori o turisti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento