Progetto Professionalità 2015/2016: in provincia di Lecco 3 vincitori

Alessandro Crippa, Alessandra Frigerio e Alessandra Lafranconi potranno specializzarsi all'estero a costo zero grazie alla Fondazione Banca del Monte di Lombardia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Ad accomunarli il nome e l'ambito in cui potranno perfezionare la loro formazione, quello sanitario. Alessandro Crippa, Alessandra Frigerio e Alessandra Lafranconi sono i 3 vincitori lecchesi della XVII edizione del bando "Progetto Professionalità Ivano Becchi". Ciascuno di loro ha visto riconosciuta la propria voglia di crescere professionalmente aggiudicandosi uno dei 25 premi messi in palio, ogni anno, dalla Fondazione Banca del Monte di Lombardia per finanziare, in maniera totale e gratuita, esperienze pratico-lavorative personalizzate.

Alessandro, di Barzago, classe 1982, si dedicherà all'analisi di dati di neuroimmagine per studiate le basi neurologiche dei disturbi dello spettro autistico. "Sviluppare competenze specifiche nell'ambito dell'analisi di dati di neuroimaging avrà una ricaduta diretta per la ricerca in corso presso IRCCS Medea, dove lavoro, permettendo uno studio maggiormente approfondito dei dati già raccolti presso l'Istituto", spiega. Il dottor Crippa, psicologo clinico e psicoterapeuta, specializzato in neuropsicologia, valuterà, quindi, quali alterazioni del cervello possano determinare le difficoltà motorie nei soggetti affetti da tali patologie. Ad ospitarlo sarà il Center for Neurodevelopmental and Imaging Research del Kennedy Kieger Institute di Baltimora, eccellenza in questo settore di studi.

Alessandra, stessa età e stesso campo di interesse, è di Lecco ed è assegnista di ricerca del Dipartimento di Psicologia dell'Università degli Studi di Milano Bicocca. L'autismo sarà al centro del suo percorso, ma dal punto di visto dell'intervento psico-sociale a favore delle famiglie colpite da questa problematica. "Saper affrontare i problemi specifici dei genitori di figli con autismo non solo ha un impatto positivo sul loro benessere psicologico, ma ha un'influenza importante sulla comunità", sottolinea. Per questo affinerà le sue competenze nella ricerca qualitativa, in modo da cogliere i bisogni specifici dei genitori di soggetti autistici e predisporre anche nel nostro Paese servizi a loro supporto. La dottoressa Frigerio, che ha conseguito un dottorato in Psicologia Sociale, Cognitiva e Clinica con periodi di approfondimento a New York e a Londra, andrà in Australia, presso la Deakin University di Melbourne.

L'altra Alessandra, infine, classe 1985, di Mandello del Lario, è medico, con laurea magistrale in salute ambientale, specializzanda in igiene e medicina preventiva. Il suo obiettivo è creare una leadership in salute pubblica nella regione Lombardia, in modo da colmare una lacuna nel suo contesto territoriale. . "Acquisirò competenze uniche ad oggi non presenti sul territorio lombardo, così da avere spendibilità a livello regionale": queste sono le sue aspettative riguardo il periodo di internship teorico-pratica che seguirà presso la Maastricht University, Department of International Health. La dottoressa Lafranconi, project manager del progetto di promozione della salute "You Can" dell'ASL di Milano, potrà, altresì, rafforzare le sue collaborazioni con il network di scuole europee di saluta pubblica (ASPHER) e con l'associazione scientifica EUPHA (European Public Health Association), a beneficio sia delle sue capacità didattiche, utili per il suo insegnamento in Bicocca, che delle sue capacità di ricerca in campo economico e sociale.

Tramite Progetto Professionalità, i tre giovani potranno concretizzare i loro sogni lavorativi.

Torna su
LeccoToday è in caricamento