menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dalla Regione: «Nelle Asst lombarde 250 nuove assunzioni»

Siglato un accordo con le organizzazioni sindacali per utilizzare 16 milioni e 500mila euro originariamente destinati a parte degli incentivi 2018. Gallera: «Grande responsabilità»

«Grazie a due accordi siglati con le organizzazioni sindacali del Comparto e delle Dirigenze del sistema sanitario regionale pubblico, che hanno dimostrato un grande senso di responsabilita', 16.500.000 euro destinati a una parte degli incentivi 2018 per il personale dipendente, saranno utilizzati per circa 250 nuove assunzioni a tempo indeterminato nelle Asst lombarde».

Ad annunciarlo l'assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera. «Le scarse risorse messe a disposizione dal Governo nazionale - ha spiegato l'assessore - e i limiti normativi e finanziari che impongono che il costo del personale entro il 2020 sia quello del 2004 tagliato dell'1,5 per cento, hanno determinato difficoltà nelle assunzioni anche in Lombardia. In questo contesto, in uno spirito di collaborazione e alto senso di responsabilità, le organizzazioni sindacali hanno accettato la riduzione delle quote previste per gli incentivi 2018 per il personale, il cui risparmio permetterà nuove assunzioni».

«Ringraziamo le Organizzazioni sindacali  - ha proseguito Gallera - che hanno ritenuto importante dare un segno tangibile ai lavoratori e, grazie a un confronto costruttivo, deciso di investire non solo per incentivare il personale presente, ma anche per il reclutamento di nuove risorse umane che consentirà turni di lavoro meno stressanti e un'offerta sanitaria più efficiente».

L'assessore ha specificato che verranno effettuate ricognizioni nelle Asst per verificare in quali specialità effettuare le nuove assunzioni.

Hanno firmato le sigle Cgil, Cisl e Uil e Fsi-Usae, non ha sottoscritto la Fials. Per le dirigenze tutte le sigle hanno
firmato: Aaroi Emac, Anaao Assomed, Anpo-Ascoti-Fials Medici, Aupi- Fassid, Cimo, Cisl Fp, Cisl Medici, Fassid-Snr-Aipac-Simet, Fed. Medici Uil Fpl, Fedir Sanità, Fp Cgil Medici, Fvm (Smi E Sivemp), Uil Fpl. Non erano presenti Fesmed, Fp Cgil Lomb, Sds Snabi, Sinafo-Fassid.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento