Martedì, 16 Luglio 2024
Salute

Farmacie in prima linea per il controllo della glicemia

Regione mette in campo 19 milioni di euro con l'obiettivo di garantire l'erogazione di dispositivi, ausili e presidi per il controllo della glicemia per i pazienti diabetici

Garantire l'erogazione di dispositivi, ausili e presidi per il controllo della glicemia per i pazienti diabetici, attraverso le farmacie presenti su tutto il territorio lombardo. Lo prevede lo schema di accordo con Federfarma, contenuto nella delibera approvata dalla Giunta di Regione Lombardia su proposta della vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti.

La somma impegnata per la realizzazione dell'accordo, valido sia per gli assistiti del Ssr (servizio sanitario regionale) sia per i cittadini fuori regione, ammonta a 19 milioni di euro. L'onere complessivo è a carico delle Ats in relazione al numero di farmacie presenti sul proprio territorio e ai servizi forniti.

"Le persone affette da diabete, 450mila in Lombardia - ha commentato la vicepresidente e assessore regionale al Welfare Letizia Moratti - hanno necessità di controllarsi con particolare frequenza. Per questo riteniamo molto importante questo accordo con Federfarma, che consentirà a chi ne ha bisogno di ottenere importanti servizi presso le farmacie lombarde. Continuiamo a rafforzare la sanità lombarda - ha concluso - potenziando il sistema e le sinergie tra tutti gli attori in campo".

I tariffari inseriti nell'accordo contengono le remunerazioni delle farmacie convenzionate, comprensivi degli oneri della distribuzione intermedia e finale. Il sistema è ormai completamente digitalizzato e consente procedure di controllo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Farmacie in prima linea per il controllo della glicemia
LeccoToday è in caricamento