menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La riunione durante la quale è stata presentata la novità in arrivo

La riunione durante la quale è stata presentata la novità in arrivo

Presst di Introbio: da ottobre operativa l’infermiera di comunità

Il Direttore Massimo Giupponi: «Una nuova figura professionale per una ancor più completa presa in carico delle persone»

Un nuovo servizio andrà a integrare l’offerta del Presst di Introbio in Valsassina a partire da lunedì 1° ottobre: si tratta dell’infermiere di comunità previsto dal “Progetto Integr-Aree”, percorsi di presa in carico sperimentale integrata sociale, socio-sanitaria e sanitaria sul territorio nell’Ambito distrettuale di Bellano.

«Le attività della nuova figura infermieristica sono state illustrate martedì sera a Introbio ai medici di medicina generale e agli assistenti sociali operanti nei Comuni della Valsassina – spiega Enzo Turani, responsabile dell’Area distrettuale di Lecco dell’ATS  – Si tratta di una figura ponte tra l’area sociale, sociosanitaria e sanitaria che dovrà lavorare in modo strettamente connesso con gli operatori del territorio e promuovere l’integrazione delle prestazioni».

Malori e cadute: doppio intervento dell'elisoccorso in Valsassina

Il profilo della figura infermieristica avrà un ruolo di “care manager” in grado di rilevare il bisogno del cittadino/paziente nelle sue molteplici componenti e di effettuare a domicilio il monitoraggio delle condizioni di salute delle persone anziane e fragili indicate dai Medici di medicina generale e dagli assistenti sociali.

«Con questa nuova figura professionale in capo al Presst di Introbio, che già di per sé costituisce una formula innovativa per la presa in carico della persona nel suo complesso in quanto concentra in un’unica sede differenti servizi, la nostra ATS concretizza sul territorio della Valsassina le indicazioni contenute nella Legge Regionale di riforma della sanità, realizzando quel percorso di presa in cura complessiva del cittadino/paziente che la legge ci chiede, integrando gli aspetti sanitario, sociosanitario e sociale», conclude il Direttore Generale Massimo Giupponi.

Elisoccorso in azione ai laghi di Deleguaggio per anziano colto da malore 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Lecco: lunedì 10 aprono le prenotazioni dei vaccini per la fascia 50-59 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento