menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Simona Piazza

Simona Piazza

Biblioteca civica e sistema bibliotecario si rinnovano e "guardano al futuro"

Tutte le sfide del triennio di un servizio rinnovato, migliorato nell’organizzazione attento alla qualità dell'offerta

Nello spirito di un’attenzione alle condizioni di lavoro del proprio personale e nell’ottica di una sensibilità sociale rispetto al mondo del lavoro, l’amministrazione comunale ha tenuto fede all’impegno di modulare l’impianto della gara per il conferimento dei servizi bibliotecari della biblioteca civica e del sistema bibliotecario del territorio lecchese per il prossimo triennio (finora i conferimenti erano stati biennali) vincolando i potenziali partecipanti acondizioni minime contrattuali più favorevoli ai dipendenti rispetto a quelle applicate in precedenza.

L’esito della gara, vinta da "L’Indice" di Robbiate, cooperativa specializzata e con pluriennale esperienza nei servizi bibliotecari, ha visto la partecipazione di quattro società, tutte altamente titolate rispetto ai servizi richiesti, dimostrazione che già preventivamente l’impianto del bando ha consentito una prima selezione sulla qualità.

In ordine al trattamento economico del personale, dunque, ci troveremo in una situazione migliore. Non solo, la progettualità organizzativa e tecnica offerta dalla cooperativa vincitrice fornisce l’opportunità di guardare al futuro in condizioni favorevoli in relazione a un’estensione del modello di servizio, che col tempo potrà sperimentare aperture al pubblico ampliate, in quanto le ore offerte dal progetto vincitore sono superiori a quanto previsto dagli standard minimi di gara e consentiranno di mantenere l'attuale orario al pubblico del sabato mattina anche nei mesi estivi. Biblioteca civica e sistema bibliotecario del territorio beneficeranno inoltre di un’equipe di servizio più nutrita rispetto al passato: oltre al personale bibliotecario di ruolo, infatti, la cooperativa ha messo a disposizione 13 operatori a tempo pieno e parziale, più 3 ulteriori sostituti in grado di compensare eventuali assenze. Infine, una progettualità tecnica molto interessante consentirà di valorizzare e potenziare nel corso dei 3 anni le 3 aree costitutive del servizio: adulti, ragazzi e periodici.

I prossimi mesi estivi saranno la palestra di rodaggio per questa nuova collaborazione e per giungere al traguardo del prossimo autunno con una biblioteca rinnovata nell’offerta, migliorata nell’organizzazione e costantemente rispettosa del servizio di qualità che ha sempre offerto: "Esprimo grande e piena soddisfazione per gli obiettivi conseguiti e desidero ringraziare pubblicamene tutta la struttura comunale e in particolar modo il suo settore cultura - sottolinea l’assessore alla cultura del Comune di Lecco e vicepresidente del sistema bibliotecario, Simona Piazza -. Con queste premesse si possono garantire servizi bibliotecari civici e del territorio capaci di affrontare le sfide che il futuro ci mette davanti con idee nuove, personale competente e una gestione del servizio in grado di stare al passo con i tempi. Questa amministrazione, dunque, ha l’ambizione di lasciare al futuro della città una biblioteca e un sistema che con coraggio possano guardare ai modelli di gestione pubblico-privato più avanzati dei sistemi di pubblica lettura europei e in particolare a quelli dei paesi nordici, attenti alla continua attivazione di una relazione e di una collaborazione tra autonomia degli utenti e servizi offerti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento