Mandello, saluto a distanza in piazza per la fine dell'anno scolastico

Emozionante iniziativa con alunni e insegnanti di elementari e medie davanti al municipio. Il sindaco Fasoli: «Un periodo difficile per tutti, costretti ad imparare lontani dai compagni. Oggi ci ritroviamo all’aperto in un luogo simbolo della comunità, per voi che siete il futuro»

Le foto della "festa" di fine anno scolastico in piazza a Mandello.

Piazza Leonardo da Vinci, l’agorà della comunità mandellese davanti al palazzo comunale, ha ospitato il saluto di fine anno scolastico di alunni e insegnanti. L'iniziativa si è tenuta ieri pomeriggio, mercoledì 10 giugno. I primi sono stati i bambini e le maestre della Primaria Sandro Pertini con tre sezioni e sessanta partecipanti. Successivamente alle 17, è toccato alle medie Alessandro Volta sempre di Mandello del Lario, con quattro sezioni e ottanta ragazzi presenti.

I saluti, al loro indirizzo, sono stati espressi da Katia Conti dell'associazione dei genitori “ I fuori classe”, seguita dall'intervento del sindaco Riccardo Fasoli delegato alla pubblica istruzione. «Un momento di saluto particolare per una scuola vissuta in un modo nuovo, diverso» - ha esordito Carla Conti, con il primo cittadino sulla medesima lunghezza d’onda a rimarcare «Un periodo difficile per tutti, costretti ad imparare lontani dai compagni. Oggi ci siamo ritrovati all’aperto in una piazza simbolo della nostra comunità, per voi che siete il futuro».

Distanziati con gli hula hoop

Disciplinatamente distanziati all’interno del cerchio hula hoop, i giovanissimi alunni hanno cantato “Dammi la mano” unendosi poi in coro alle note del testo scritto dalla mandellese Linda Spandri «È bello crescere in una scuola che cresce con noi, da costruire insieme come il futuro che sembra arrivato di già». 

Mandello, un questionario alle famiglie per organizzare i centri estivi

Alle 17, come da programma, cambio di alunni in piazza, tra i saluti di rito a coloro che lasceranno la scuola mandellese per l’ingresso alle superiori lecchesi o presso istituti di avviamento alle professioni. «Sono stati mesi difficili per voi e per le vostre famiglie - ha detto il sindaco Fasoli - Avete dimostrato maturità. Auguri per il vostro cammino. Per una nuova crescita della vostra vita sviluppando le capacità personali. Per entrambi gli istituti quello di oggi è stato un momento semplice ma di grande carica emotiva che, pur nascosta, è maturata nei mesi lontani dai banchi di scuola, dalla vita di sempre e dalla quotidianità che si spera si possano ritrovare il prossimo settembre al rientro».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(Si ringrazia Alberto Bottani per la collaborazione)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

  • Ospedale di Lecco, «in caso di necessità pronti ad accogliere 200 pazienti covid»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento