rotate-mobile
Scuola

Il team di studenti lecchesi che ha creato il logo del progetto europeo "Visible Past"

L'istituto di grafica, moda e design protagonista di un progetto internazionale con il Consorzio brianteo Villa Greppi. A vincere è il logo di Alice Dell’Orto, studentessa di terza

Due cerchi concentrici e speculari, simbolo di passato e presente e, insieme, dello scorrere del tempo. Una sfera di cui un lato sembra mancare, perché allegoria di un futuro ancora da scrivere. Così, con un pittogramma insieme di impatto e concettuale, si chiude il Pcto (Percorso per le competenze trasversali e l'orientamento) che ha coinvolto il Consorzio brianteo Villa Greppi e l’Istituto di grafica, moda e design (IsGMD) di Lecco e che nei mesi scorsi ha visto gli alunni della classe terza di Grafica ideare e realizzare le proposte per il logo di “Visible Past”.

Vincitore del bando European Remembrance (Cerv-2023-Citizens-Rem) della Commissione Europea, “Visible Past” vede il Consorzio brianzolo capofila di una partnership che coinvolge altre quattro realtà europee, ossia l’Università di Coimbra e Contextos (Portogallo), Sapere Aude (Austria) e Artifactory (Grecia).

Un prestigioso progetto di public history

Un progetto di public history che lavora - e lo farà per due anni - sulla memoria e sulla storia europea, proponendo nei quattro paesi coinvolti iniziative di divulgazione storica e momenti formativi per studenti e insegnanti, con concrete occasioni di coinvolgimento dei più giovani. Ne è un esempio il Pcto che ha visto come protagonista proprio l’IsGMD di Lecco: una proposta di logo per ciascun alunno di terza e, infine, la proclamazione di un progetto vincitore, nello specifico realizzato dalla giovanissima Alice Dell’Orto.

Alice Dell'Orto.

"Ringrazio la scuola, i docenti e, in particolari, i ragazzi di terza Grafica, che - sottolinea la Presidente del Consorzio Villa Greppi Lucia Urbano - hanno lavorato con impegno e dimostrato di saper cogliere il senso profondo del progetto europeo Visible Past. A loro vanno i nostri complimenti per l’ottimo risultato!"

Diciassettenne, Alice Dell’Orto ha infatti voluto puntare l’attenzione sullo scorrere del tempo e sul legame indissolubile che c’è tra passato, presente e futuro. "Dopo aver approfondito i temi al centro di Visible Past - spiega la studentessa lecchese - ho pensato di rappresentare due sfere concentriche divise a metà e con le due parti che combaciano fra di loro, creando un rapporto di complementarietà e dando forma al tutto. Volevo comunicare completezza e scorrere del tempo e sottolineare il collegamento tra passato, presente e futuro, il loro influenzarsi reciprocamente. Con la parte che ci sembra mancare, sulla destra, ho pensato infine di trasmettere anche l’idea di un futuro ignoto, da costruire".

I progetti e il logo.

"Per Visible Past - aggiunge Daniele Frisco, coordinatore scientifico del progetto - è fondamentale il coinvolgimento diretto dei giovani, perché avranno un ruolo importante nella costruzione dell’Europa del futuro. Riflettere su concetti come democrazia, libertà, lotta contro ogni tipo di autoritarismo è oggi più che mai necessario, soprattutto per quelle generazioni che, pur distanti dai fatti storici che tratteremo nel corso del progetto, se chiamati a partecipare dimostrano di avere la sensibilità di coglierne la portata e il legame con l’attualità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il team di studenti lecchesi che ha creato il logo del progetto europeo "Visible Past"

LeccoToday è in caricamento