Hooman Soltani, chef del ristorante Cardamomo Persian Palace di Lecco, è il vincitore della 3^ edizione di "Cuochi d'Italia"

Lavora in città il miglior cuoco della terza edizione di "Cuochi d'Italia-Il campionato del mondo"

Nella sfida televisiva "Cuochi d'Italia" su La8, condotta dallo chef Bruno Barbieri e con i giudici Gennaro Esposito e Cristiano Tomei, nella sua 3° edizione “Cuochi del Mondo”, Iran batte Equador 35 a 33 con i piatti di chef Hooman Soltani

Il miglior cuoco internazionale lavora proprio in città. Hooman Soltani, del ristorante Cardamomo Persian Palace in Piazza XX Settembre a Lecco, si è aggiudicato quindi il titolo della trasmissione tv "Cuochi d'Italia-Il campionato del mondo". 

Hooman ha aperto la sfida con un piatto tipico della sua patria, il mazeh (una preparazione tradizionale a base di verdure, salse e yogurt), il suo avversario con un sancocho (zuppa di carne). Nella seconda sfida invece, lo chef dell'Iran ha cucinato l'abgusht, stufato di agnello arricchito di spezie e legumi, che ha fronteggiato il langosta tropical del collega sudamericano.

La giuria di "Cuochi d'Italia", al termine dell'appassionante gara culinaria, ha incoronato Hooman Soltani con 10mila euro in gettoni d'oro, premio con cui lo chef lecchese d'adozione, ha promesso di portare i dipendenti del locale in vacanza.

Discendente di un’importante dinastia persiana, Hooman Soltani è in Italia da 15 anni e si è laureato in design industriale al Politecnico. Ha deciso di restare in Italia dove ha aperto tre ristoranti persiani: il Cardamomo Persian Palace a Lecco, un ristorantino all'Isolago di Lecco dove poter gustare anche pasti veloci e un ristorante a Como, che si presenta come una sala da tè.  

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Lombardia torna in zona rossa, cosa si può fare e cosa no

  • Doppia tragedia sui monti che circondano il Lecchese: morti due uomini a Brumano e sul San Primo

  • Rintracciati i due minori che si erano allontanati dalle proprie case di Verderio e Paderno

  • Calolzio: scoperta società legata alla malavita, il Prefetto De Rosa la chiude

  • Cadavere nell'Adda: si tratterebbe della donna scomparsa due giorni fa

  • Titolare senza mascherina, clienti all'interno: chiuso bar di Oliveto Lario

Torna su
LeccoToday è in caricamento