menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di EccoLecco

Foto di EccoLecco

Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Architetto dallo stile neoclassico, che ha lasciato la sua impronta a Lecco e al territorio

Tra i personaggi illustri della nostra città, ricordiamo Giuseppe Bovara, architetto e progettista che realizza tutte le sue opere in un linguaggio stilistico classico indirizzato alla semplicità. 

Giuseppe Bovara (Lecco, 12 giugno 1781 – Lecco, 2 dicembre 1873) lega il suo nome e la sua figura di architetto a Lecco, sua città natale e al suo territorio. Poco o nulla si sa della sua giovinezza, salvo che diventa molto presto amico di Alessandro Manzoni, con il quale resta in rapporti amichevoli per tutta la vita.

Frequenta l’Accademia di Belle Arti di Brera e poi si laurea all’università di Pavia. Ritorna poi a Lecco intorno al 1810 e inizia la sua carriera. Ingegnere e architetto, a lui si deve gran parte della risistemazione urbanistica della città. 

Le sue opere

A lui sono attribuiti numerosi interventi: il restauro della facciata della chiesa del convento di Pescarenico; la chiesa di San't Antonio Abate in Valmadrera una delle opere più significative, la chiesa parrocchiale di San Martino in Calolziocorte ad una sola navata. Appartengono a Giuseppe Bovara anche il progetto del campanile di Villa d'Adda e il pronao classico della chiesa di Pontida. Lavorò inoltre alla Torre Viscontea adattandola a prigione. Si diletta anche nel disegno di altari, facciate e campanili di molte altre chiese.

A lui si deve quindi, in gran parte, la risistemazione urbanistica di Lecco avvenuta nella seconda metà del secolo XIX. Le opere architettoniche di Giuseppe Bovara sono innumerevoli, iniziando dal centro storico di Lecco. Progetta infatti i portici di Piazza XX Settembre, la Basilica di San Nicolò, il grande ospedale realizzato soltanto in parte e oggi sede municipale, rivolgendo poi l’attenzione anche al mondo imprenditoriale lecchese, costruendo o ampliando alcune filande a Lecco, a Malgrate e a Valmadrera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Fontana: «L'incidenza dei nuovi casi ci porterebbe in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento