social

Cambia la Messa: entra in vigore il nuovo messale della Cei

Tra le novità più evidenti il cambiamento nella preghiera del Padre Nostro; ecco tutte le nuove formule da utilizzare e le possibili novità per la celebrazione di Natale

A partire da domenica 29 novembre, la celebrazione della Messa per i fedeli cattolici subirà alcuni cambiamenti.

Con l'inizio dell'Avvento infatti, entrerà in vigore in quasi tutte le diocesi italiane il nuovo Messale CEI, a cui tutte si dovranno adeguare entro Pasqua 2021. Tra le novità più evidenti: la modifica del versetto del Padre Nostro "non indurci in tentazione", che viene tradotto adesso con "non abbandonarci alla tentazione". Dopo anni di dibattiti, la Conferenza Episcopale Italiana, su forte sollecitazione di papa Francesco, ha scelto la traduzione che più si avvicina al testo originale in greco antico. La nuova versione è già stata introdotta da altre conferenze episcopali nelle rispettive lingue.

Novità per la Messa di Natale

In vista del Natale, una delle celebrazioni liturgiche più sentite e partecipate, potrebbe venire adottato un nuovo protocollo. Il Comitato Tecnico Scientifico del Governo, insieme alla CEI, potrebbe infatti stilare delle indicazioni che rigurdano l'orario, le presenze ammesse, le modalità di azione dei cori le eventuali processioni.

Ancora allo studio, per esempio, il tema dell'orario della Messa di Mezzanotte, con un possibile allungamento del 'coprifuoco' di un'ora o due per la sera del 24 dicembre, in modo da permettere la partecipazione alla funzione religiosa. Non dovrebbero esserci deroghe sul numero degli ingressi, rispettando il numero massimo di quanti possono stare in una chiesa per garantire il distanziamento sociale. Altre indicazioni dovrebbero arrivare circa il numero di persone che possono stare sull'altare e sui cori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambia la Messa: entra in vigore il nuovo messale della Cei

LeccoToday è in caricamento