social

Miascia, il dolce di Natale del lago di Como: ecco la ricetta

La miascia è la torta tipica del Lago di Como, a base di pane raffermo o farina gialla e frutta secca

La Miascia, una torta tipica del lago di Como, nasce come dolce povero e dei poveri, per riutilizzare il pane secco ammollato nel latte e impastato con uova, frutta e frutta a guscio. In assenza del pane, è possibile utilizzare anche un impasto di semplice farina, bianca e gialla.

La maggior parte dei dolci poveri è preparata infatti con frutta secca o frutta fresca, proprio per sopperire alla mancanza di zucchero, che nel passato era molto comune tra le persone meno abbienti. In passato poi, la Miascia poteva addirittura sostituire un pasto vero e proprio, o essere servita in occasioni molto particolari come feste e ricorrenze. 

Con il passare del tempo, tramandato di cucina in cucina, il dolce si è arricchito di varianti: scorze di agrumi, polvere di cacao, fichi secchi, ma anche liquore e amaretti, fino ad arrivare all’aggiunta di erbe aromatiche.

Ricordiamo che la miascia è un dolce tipicamente preparato nelle case dei comaschi nei giorni di festa, e in particolare a Natale

Ingredienti 

  • 500 gr pane raffermo
  • 500 ml latte intero
  • 120 ml Amaretto di Saronno
  • 15 amaretti sbriciolati
  • 50 gr pinoli tostati
  • 100 gr uvetta
  • 2 uova
  • 70 gr zucchero
  • 2 mele tagliate a fettine sottili
  • 2 pere tagliate a fettine sottili
  • scorza di limone
  • 50 grammi burro fuso
  • 1 cucchiaio farina 00

Preparazione

- Tostare i pinoli in una padella antiaderente a fuoco basso per alcuni minuti fino a doratura. Raffreddare e mettere da parte.

- Tagliare il pane in piccole fette e metterlo a macerare in una ciotola con il latte e l’Amaretto. Lasciare riposare per circa 2 ore. Aggiungere ancora latte, nel caso il pane non sia imbevuto a sufficienza. La quantità di latte dipende dal tipo di pane impiegato. Preriscaldare il forno a 190 °C.

- Tagliare le mele e le pere a fettine sottili e trascorse le 2 ore aggiungerle al pane con il resto degli ingredienti (pinoli, amaretti sbriciolati, uvetta, uova, zucchero, buccia di limone , burro e farina). Amalgamare tutti gli ingredienti.

- Foderare una tortiera con carta da forno. Versare l’impasto nella tortiera e cuocere per 15 min. Trascorso questo tempo abbassare la temperatura a 150 °C e cuocere per ulteriori 25 minuti fino a completa doratura.

- Sfornare e lasciare riposare per circa 15 minuti. Quando la vostra torta sarà tiepida, spolverare con zucchero a velo e servire.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miascia, il dolce di Natale del lago di Como: ecco la ricetta

LeccoToday è in caricamento