menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Arias Botero

Arias Botero

Colombo campione italiano Marathon. Diego Arias vince la Rampignado

Domenica 1 giugno una giornata da incorniciare per il Team KTM – PROTEK Torrevilla Mtb

A Grumello al Monte va in scena la Valcavallina Superbike, che per festeggiare la decima edizione è stata promossa Campionato Italiano Marathon.

Il percorso perfetto per l’occasione, il tempo che regala una temperatura estiva, grandi atleti al via ed ecco che la vittoria che ti aspettavi da anni arriva.

Simone Colombo, finalmente, riesce a coronare il suo sogno, trionfare e vincere una gara che assegna la maglia tricolore.

Arriva a questo appuntamento in perfetta forma, con il morale giusto, viste le recenti vittorie, e soprattutto convinto che questo è il suo anno.

Gara perfetta da parte dell’atleta che gareggia in sella ad una KTM Myroon Prestige 27.5, si gestisce al meglio, prima parte della gara tranquilla, condotta sempre in testa, nella seconda metà apre il gas e va a vincere la sua categoria, Master 2, e la tanto agognata maglia di Campione d’Italia.

Simone a fine gara visibilmente soddisfatto e commosso. “ Sono davvero tanto contento, arrivavo sempre in buona forma agli italiani, ma per varie situazioni non riuscivo mai a mettere le mie ruote davanti agli altri. Oggi ero convinto, determinato, ho curato tutto nei minimi dettagli. Finalmente la vittoria è arrivata. Una maglia che dedico ai miei genitori che mi sostengono da quando ho iniziato a praticare la Mtb, a mio fratello, alla mia ragazza, al Team con il quale ho un ottimo rapporto, a tutti gli amici, soprattutto a me stesso, me lo merito, è il premio di anni di sacrifici. “

Presenti alla gara anche il presidente Fabrizio Pirovano : “ Non ho parole, tanta è la gioia per la vittoria. Ogni atleta per me è importante alla stessa maniera, ma con Simone c’è un rapporto che dura da quasi 20 anni. Era una maglia che si meritava anche in altre occasioni, è arrivata oggi. KTM – PROTEK Torrevilla Mtb è contentissimo di questa vittoria. “

Simone Colombo chiude la gara 15° assoluto e primo nella categoria Master 2.

Hanno pagato la giornata particolarmente calda gli altri compagni di Team.

Ottima la prova di Luca Gandola, primo tra gli Under 23, purtroppo per questa categoria la FCI non prevede l’assegnazione della maglia tricolore.

Stefano Moretti giunge al traguardo 21°, seguito dall’altro Elite Andrea D’Anneo.

Buona la prova di Arianna Cusini che si classifica 9° tra le Elite.

Giornata sfortunata per Mara Fumagalli che incappa in un incidente che le procura una botta alla spalla e non le consente di proseguire nella rincorsa di un podio per il quale stava lottando, era terza a metà gara.

Così come per Adriano Zanasca che accusa dei malori e si ritira poco prima di arrivare al 40esimo km.

A Bernezzo – Cn – si disputava la Rampignado, una Gran Fondo di 40 km, a difendere i  nostri colori i due Elite colombiani.
La loro presenza si nota da subito, imprimono alla gara il loro ritmo, Diego Alfonso Arias Cuervo, prende la testa della gara già dai primi metri e la manterrà fino alla fine, vince con un buon margine sul secondo e sul compagno di squadra, Jhon Jairo Botero Salazar, che chiude terzo assoluto.

Nunzio Avventura non dimenticherà facilmente questa domenica : “Dire che sono contento è poco, Simone per me è come un figlio, corre per noi da sempre. Non posso dimenticare la buona prova di Gandola, è al primo anno, ha ampi margini di miglioramento, se non si perde, darà del filo da torcere a tanti da oggi in avanti. Bene tutti gli altri, non sono al massimo della condizione fisica, per diversi motivi, so che hanno dato il massimo e questo mi soddisfa. Un pensiero anche ai nostri due colombiani che con la vittoria di Diego ed il terzo di Jhon hanno addolcito ulteriormente la giornata. Spiace per Adriano e Mara, avranno altre occasioni per farsi valere.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento