rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Sport

Al Bione l'aquathlon, variante breve del triathlon

Svolta una gara con frazioni di nuoto, corsa e nuoto: a darsi battaglia giovani atleti dai sei ai 19 anni.

Domenica la piscina del Bione ha ospitato la gara di Aquathlon (composta da tre frazioni di nuoto, corsa e nuoto) organizzata da Sport Management. Presenti 55 atleti di età compresa tra i sei e i 19 anni, con sfide che hanno visto confrontarsi sia nuotatori puri sia aquathleti.

A fare da sfondo, oltre la piscina del Bione, anche la zona di Rivabella circondata dai monti e dal lago, per una gara che ha destato l'interesse e la curiosità di chi non conosce l'Aquathlon.

«Sono contento per l’interesse che si è venuto a suscitare - ha spiegato Maurizio Pompele, allenatore del Team Nuoto e coordinatore del Bione - Tutti hanno apprezzato, compresi i nostri ospiti. Abbiamo le strutture e il personale per poter dare seguito a questa disciplina».

Positiva dunque l'esperienza, come ha commentato il dirigente di Sport Management Maurizio Castagna. «Abbiamo iniziato due anni fa a portare negli impianti Sport Management il triathlon e la sua variante breve - le sue parole - Il nostro auspicio è che le sezioni puntino sempre di più su questa disciplina, con corsi amatoriali e agonistici. Magari il triathlon può essere intrapreso anche da ex nuotatori e pallanuotisti una volta terminata la loro carriera».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Bione l'aquathlon, variante breve del triathlon

LeccoToday è in caricamento