Sport

Sport, Aurora San Francesco: "Chiederemo un confronto alla nuova amministrazione comunale"

La lettera aperta del presidente Arrigoni alla futura Giunta

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Siamo una realtà attiva dal 1962 nel rione di Santo Stefano, nel corso degli anni l’associazione sportiva è cresciuta molto e ora conta circa 1.100 atleti, tutto ciò grazie a un alto numero di volontari che rendono possibile le svariate attività che racchiudono in sé un enorme valore educativo, aggregativo, sociale e contribuiscono al benessere della persona.

Nel corso degli anni abbiamo maturato un’articolata e organizzata esperienza nel garantire una discreta qualità nel servizio offerto ai nostri associati, pur nelle ristrettezze di risorse economiche e soprattutto logistiche, che rappresentano il vero problema della nostra associazione, nonostante il recente oneroso ammodernamento, con la creazione dei campi in erba sintetica grazie al fondamentale sostegno dei Frati cappuccini.

Tutto ciò premesso, desideriamo essere portavoce per il mondo dell’associazionismo sportivo comunale per chiedere alla futura Giunta e Amministrazione Comunale un confronto in merito a:

  • Contribuiti economici per l’acquisto di defibrillatori, obbligatori da gennaio 2016, da posizionare nelle palestre utilizzate per le attività sportive
  • Contribuiti economici per il rifacimento della struttura dei canestri nella palestra del Liceo Artistico Medardo Rosso, non più a norma (si segnalano, inoltre, docce fredde a causa dell'assenza di acqua calda)
  • Palestra Santo Stefano: sostituzione elementi riscaldanti in quanto malfunzionanti e rumorosi a causa dell'età e dello stato di usura
  • Utilizzo palestre e contenimento tariffe: i costi sono in continua crescita e spesso le strutture non sono adeguatamente utilizzabili (spogliatoi, docce, luci, materiale, attrezzature, ecc). Alcuni corsi di ginnastica si svolgono presso il salone dell'oratorio, grazie alla disponibilità dei Frati, per carenza strutture sportive. Si chiede di dare precedenza all'utilizzo delle palestre scolastiche a chi opera in città
  • In caso di lavori manutenzione, cercare di effettuarli nel periodo estivo per evitare l'interruzione delle attività
  • Sviluppo potenziale progetto polisportività nel settore giovanile: necessità di spazi per effettuare le attività e dislocazione del materiale
  • Centro sportivo Bione: sistemazione spogliatoi e pulizia, sistemazione campi di calcio. Diverse società sono andate altrove per i noti motivi
  • A Lecco non ci sono palestre omologate per campionato della Federazione italiana pallacanestro: la nostra prima squadra gioca fuori Lecco pertanto si richiede la possibilità di allenarsi e giocare nel centro oppure ragionare su alternativa
  • Sostegno per le attività svolte da ragazzi appartenenti a famiglie disagiate, attraverso un contributo economico alla società

La richiesta in continua crescita di garantire gioco e sport per tutti con costi sostenibili ci ha portato anche a pensare e progettare, almeno su carta, nuovi e innovativi spazi.

Restando a disposizione per un confronto costruttivo e concreto cogliamo l’occasione per inviare alla futura Amministrazione i più sinceri auguri di “buon lavoro” a beneficio del territorio e dei cittadini.

G.S. AURORA SAN FRANCESCO - Il presidente Fabrizio Arrigoni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport, Aurora San Francesco: "Chiederemo un confronto alla nuova amministrazione comunale"

LeccoToday è in caricamento