menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Basket, bella affermazione per l'Under 14 della Starlight Valmadrera

Grande vittoria per l'Under 14 di Valmadrera che, battendo 66-55 le pari età di Trescore, ha ribaltato la differenza canestri e si è qualificata alla terza fase di categoria.

Starlight Valmadrera U14 – Trescore: 66 – 55 (16-9, 11-15, 18-17, 21-14)


Starlight Valmadrera U14: Panzeri 18, Sibelloni , Airoldi 13, Villa 5, Cattaneo , Scola , Bertarini 15, Andreotti 4, Chitelotti 7, Bagnacavalli 2, Colombo 2, Davide. Coach: Alberto Colombo


La Starlight Valmadrera, squadra di coach Colombo, ha messo sul parquet una prestazione di corsa, qualità e temperamento, per ribaltare il 61-52 della gara di andata. Di fronte la compagine bergamasca, ben strutturata fisicamente, con una giocatrice nel giro delle “Azzurrine” (n.14) e altre tre che si sono fatte notare durante la gara (n.12, n.13 e n.4).
La cronaca racconta dell’avvio veemente delle ragazze di casa che, pur sorprendendo la formazione avversaria, trova sulla sua strada l’intoppo dei falli. Letizia Panzeri, “Azzurrina” di scuola Valmadrera, è già al terzo fallo nel primo quarto, mentre la Starlight raggiunge rapidamente il bonus e manda le avversarie in lunetta, già a partire dal 5’. Coach Colombo gestisce sapientemente le rotazioni e, a fine primo quarto,ha già schierato tutte le giocatrici mentre, nel prosieguo, Valmadrera conduce ma non riesce a trovare un margine rassicurante, complici alcuni errori da sotto al termine di contropiede o di azioni manovrate.
Letizia Panzeri ritorna sul parquet e mette in ritmo le compagne, dimostrando un’ottima visione di gioco, mentre Trescore perde per falli le giocatrici n.9 e n.13. Dopo un botta e risposta tra Panzeri e la n.12 avversaria, Valmadrera segna lo strappo decisivo e ribalta la differenza canestri (66-55). Decisive, in ottica vittoria, difesa allunata e transizione, armi fondamentali per una squadra più “piccola” rispetto alle avversarie. Al termine, giocatrici, allenatori, dirigenti e genitori in campo a festeggiare il passaggio del turno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento