menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Per il Basket Costa altro alloro giovanile: sollevata la Next Gen Cup

Le panterine battono 83-62 la Geas Sesto in finale. Matilde Villa premiata “mvp”. Il successo dedicato al papà della giocatrice Sofia De Caro

Un altro trofeo si aggiunge a una bacheca che comincia ad essere davvero ricca. Anche la Next Gen Cup finisce nelle mani delle panterine del Costa, che battono Geas Sesto dopo una partita condotta dal secondo quarto in avanti. Costa, infatti, finisce anche sotto di 7 punti, 13-6, nella prima frazione, con Geas che sfrutta la giornata di grazia di Pellegrini.

Matilde Villa, Colognesi e Allevi, però, rispondono prontamente con un parziale di 12-2. Al primo stop Geas è avanti di un punto, 23-22. Nel secondo quarto Geas arriva fino al +3, 32-29, poi la musica cambia, l’intensità difensiva si alza e le panterine allungano: Caloro, N’Guessan, Allievi, Spinelli e Matilde Villa producono un altro break devastante di 22-7, con cui Costa va al riposo lungo sul +12, 39-51. La terza frazione è quella dello scatto definitivo: le conclusioni di Matilde Villa e la tripla di Caloro valgono il +22. È il parziale decisivo: Basket Costa ormai deve solo gestire il gap e non si volta più. Nell’ultima frazione le rotazioni si allungano e si vedono in campo anche Gatti, Cibinetto e Serra, con Bernardi e Osazuwa che riescono anche ad andare a segno dalla lunetta. I rimbalzi, alla fine, sono 59, con Colognesi e Matilde Villa in doppia doppia (10+10 per Silvia, 26+10 per Matilde).

Finisce 62-83 e le panterine alzano al cielo un altro trofeo, con Matilde Villa premiata Mvp. Una dedica speciale per questo trionfo, direttamente dalle parole di Bicio Ranieri: «È un onore per noi dedicare la vittoria di questa Next Gen Cup alla nostra atleta Sofia De Caro e alla sua mamma: hanno perso il padre e un compagno di vita in questi giorni. Un padre allenatore di calcio, un padre che avrebbe capito perché non abbiamo potuto onorarlo con il nostro ultimo saluto. Riposa in pace, ci mancherai».

Coach Rossi: «Attaccata bene la loro zona»

Ecco le parole di un raggiante coach Pierangelo Rossi: «È stata una buona partita in crescendo, perché siamo partite piano, ma abbiamo fatto un’ottima progressione, evitando momenti di calo. Pellegrini e Nespoli sono state due spine nel fianco nel primo tempo. Oggi non abbiamo attinto troppo alle rotazioni, più che altro per una questione di ritmo, ma alla fine siamo riusciti a dare minuti, anche se nel finale, a tutte. Rispetto alla partita persa in campionato, abbiamo attaccato molto bene la loro zona e questo è un aspetto che ha fatto la differenza. Era un nostro obiettivo e ce l’abbiamo fatta: Basket Costa adesso è la prima squadra femminile a entrare nell’albo d’oro della Next Gen Cup, un grande orgoglio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento