menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Basket, NPOlginate "no" contro Nerviano

Gli ospiti vincono di 9 tra le mura amiche

Per Olginate e’ un pomeriggio grigio in cui non riesce mai  ad allentare la morsa di una determinata Nerviano che la condiziona ad una partita di rincorsa in cui solo in poche occasioni riesce a trovare continuita’ in attacco. NPO GORDON non riesce ad essere incisiva con gli esterni che chiudono con un eloquente 10/41 – 24% dal campo di cui 0/12 dalla linea dei 3 punti. Siccome amiamo analizzare anche i numeri e le statistiche scopriamo che una squadra come Nerviano, che pratica una difesa corretta ma molto fisica, in 40’ di gioco commette solo 14 falli di cui 5 su Milan. Ovviamente Olginate non ha perso per non essere stata tutelata dall’arbitraggio ma perche’ non si e’ presentata con la solita determinazione, ma le statistiche parlano chiaro.  

Passando al basket giocato le due formazioni iniziano studiandosi e tranne il 4-0 del 2’ per i lecchesi, nessuna delle due formazioni riesce a sviluppare il proprio gioco offensivo e la partita si instrada sul totale equilibrio sino al 9-10 del 7'. A questo punto la prima spallata arriva all’ingresso del giovane talentuoso Fornara che mette a segno una velenosa tripla al primo tentativo e con la successiva la penetrazione di Rondena Nerviano si assicura il primo doppio vantaggio sul 15-10. Risponde bene Riva con un jumper di qualita’ ma che viene vanificato dalla risposta da 3 di Bosio proprio sulla sirena del primo riposo ed il punteggio evidenzia il primo strappo sul  20-14.

I milanesi, galvanizzati dal fine quarto, entrano in campo convinti e determinati e allungano nuovamente toccando la doppia cifra del 24-14. Il primo canestro targato NPO della frazione arriva dopo 3’. Ma il match continua a mantenersi su bassi livelli dove entrambe le formazioni vanno a corrente alternata. L’unico che e’ veramente in gas e’ il DS di Nerviano che, dalla tribuna, si sostituisce praticamente al suo allenatore urlando ai suoi giocatori le strategie e tattiche da seguire. Nel frattempo i ragazzi di coach Tritto faticano oltremodo a costruire azioni corali in attacco e i pochi canestri arrivano dalle individualita’.

Per tornare in partita ci vorrebbe il miglior Bassani e lui si accende con 8 punti consecutivi intervallati dalla tripla di Cappellari per il 31- 26 del 18' e coach Morganti chiama immediatamente Time Out. Palla a Cappellari e Meregalli gliela sradica dalle mani ed in contropiede va a schiacciare per il -3. Ribaltamento Meregalli vola a stoppare Rondena ma per gli arbitri è fallo e da questo fischio i locali mettono a segno un altro mini break chiudendo il primo tempo sul 35-28 con NPO GORDON ricacciata indietro proprio nel suo momento migliore obbligata cosi a rincorrere gli avversari con un costante affanno al tiro dal perimetro.

Anche il terzo quarto rimane nelle mani dei milanesi che in attacco si appoggiano su un reattivo Pelliccione mentre in difesa riescono a rallentare ogni giocata NPO che segna il passo per 5' toccando il  -12 sulla tripla di Vanzulli del 48-36. 

A questo punto sono Meregalli e Bassani a scuotere la squadra e con un break di 8-2 si torna 48-42 del 27’che viene interrotto da Cappellotto. mMa Olginate e’ entrato nel suo momento migliore e la marcia continua e a 30” dalla terza sirena Riva dalla lunetta segna il 2/2 del 50-48. L’euforia fa’ un brutto scherzo ai lecchesi che si dimenticano Cappellotto libero in area che segna facilmente e chiude la frazione sul 52-48
.
Si torna a giocare e alla prima azione quando Meregalli sta’ appoggiando a canestro la palla del -2 arriva Fornara che con una pregevole stoppata toglie i due punti e carica ulteriormente i suoi compagni. 
Segna Bassani a cui risponde Rondena 1/2 dalla lunetta seguito da una pesantissima tripla di Bosio per il 56-50 che rompe nuovamente gli equilibri in quanto Olginate per 6 lunghi minuti non segna piu’ ed al 36’ si ritrova sotto 60-50.
La partita diventa una bolgia, Olginate perde la via del canestro mentre i milanesi dimostrano di avere più grinta difensiva e fame di una vittoria determinante per la loro classifica.
NPO GORDON si scuote,  torna al -6 e lascia un lumicino acceso con 3’ da giocare. Tutto puo’ ancora accadere  ma per rientrare occorre accelerare il tiro e con le percentuali di oggi non si va molto lontano (0/12 dal T3 alla fine). Sul fronte opposto l'esperienza di Rondena congela i giochi e dalla lunetta realizzano un 5/6 che non lascia alcuna speranza agli avversari e garantisce alla compagine milanese una vittoria che vale il 4 posto  mentre NPO con questa sconfitta rimane al secondo posto perdendo l'opportunità di allungare su Bernareggio.

Sabato si torna al PalaRavasio alle ore 21,00 ospitando Valceresio.

Vi aspettiamo

Tabellini:

MALECO NERVIANO - NPO GORDON OLGINATE: 66-57 (20-14; 35-28; 52-48)

MALECO NERVIANO : Rondena 9, Cappellari 9, Vanzulli 12, Cappellotto 10, Pizzarelli ne, Croci ne, Bandera2, Fornara7, Pelusi ne, Bosio 11, Pelliccione 6, Mantica, All. Morganti

NPO GORDON OLGINATE: Zambelli 4,  Valsecchi ne, Meregalli 12, Tavola 4, Casati Luca (Cap) ne , Bassani 20,  Beretta 6 , Milan 3,  Riva 8 , 
All. Tritto Antonio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento