Sport

Basket, Serie A3 Costa: quattro minuti fatali costano la partita

Affonda nel terzo quarto Basket Costa nella trasferta di Pordenone, subendo un parziale di 12-0 in pochi minuti, frutto di un repentino cambio di inerzia e delle buone iniziative delle giovani avversarie.

Nonostante una buona prova, affonda a Pordenone l'A3 del Basket Costamasnaga?, che paga quattro minuti di blackout. Per il resto la gara è stata sempre in equilibrio, con le squadre sempre a contatto (mai più di due canestri di distanza), Basket Costa a inventarsi una difesa in grado di contenere lo strapotere fisico delle avversarie, e Pordenone a cercare di fare la voce grossa dentro l´area. Tante le situazioni giocate al limite, con le avversarie spesso costrette a tirare negli ultimissimi istanti dell´azione (qualche volta di troppo a bersaglio purtroppo), e le ospiti a cercare soluzioni da dentro e fuori dall´area muovendo velocemente la palla.

Tutto il primo tempo e la prima parte del terzo quarto vedono le squadre fronteggiarsi ad armi pari, con Pordenone che controlla meglio i rimbalzi e Costa che difende in modo da rendere farraginoso l´attacco avversario. Poi, al 25´, nel momento in cui F.Pozzi (fino a quel momento la più produttiva) esce per un brutto colpo all´anca e Pordenone trova le triple da chi non ti aspetti (Porcu fa un 3/4 dolorosissimo), il campo da difendere si fa troppo grande, in attacco il canestro diventa piccolo e il parziale è terribile, quasi definitivo.

Nell´ultimo quarto con la zona press Costa prova a rientrare, piazza un 6-0 che alimenta le speranze ma poi viene punita dall´ennesima tripla di Porcu più un canestro e fallo che riaprono a 10 punti la forbice nel punteggio.

Questo il commento del coach a fine gara:"Faccio comunque i complimenti alle ragazze. In partita riusciamo a stare in gara nonostante la situazione, anche grazie al fatto che ognuna di loro si dà da fare al massimo sia in difesa che in attacco per sopperire. In questa momento è difficile recuperare nel punteggio se subiamo dei parziali, perché il nostro modo di giocare è molto dispendioso e difficilmente permette, giocando in 7, di fare grandi recuperi nel finale. Questo ci dice che dobbiamo consolidare il nostro gioco, per evitare quei passaggi a vuoto che, attualmente, ci risultano decisivi. Nel momento in cui recupereremo Longoni e Tagliabue potremo tornare a contare su più soluzioni offensive e a fare canestro in modi più imprevedibili."


SERIE A3/F POULE PROMOZIONE NORD
Pordenone - B&P CostaMasnaga 71 - 62  (12-9 / 30-28 / 54-41 / 71-62)

BkCosta: Casartelli 10, Longoni NE, PozziC 8, Tagliabue NE, Tunguz 12, Bassani 12, Frigerio 6, Polato 1, Melli NE, PozziF 13.

Pordenone: Porcu 11, Pan 9, Zuin 7, Marangoni 2, Tagliapietra 14, Presson 9, Callegari NE, Gianolla 4, Vanin 12, Zizola 3.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, Serie A3 Costa: quattro minuti fatali costano la partita

LeccoToday è in caricamento