rotate-mobile
Sport

Il Lecco ne prende 4 a Brescia nell'ultima trasferta stagionale di Serie B

Un’altra brutta sconfitta: squadra lenta e svagata, che subisce gol con una facilità disarmante. Nel recupero la (bella) rete della bandiera di Inglese

Un’altra brutta figura. Nell’ultima trasferta stagionale di questa Serie B, il Lecco crolla e anche a Brescia subisce un secco 4 a 1 che evidenzia i difetti strutturali della squadra: lenta, svagata, poco attenta in fase difensiva e non solo sui calci da fermo. Mister Malgrati sorprende tutti schierando soltanto Buso punta centrale, con Parigini e Crociata ai lati.

La cronaca del match

Primo brivido al 1′ con il sinistro a giro di Dickmann che non inquadra la porta. Ancora bresciani scatenati, bravi a recuperare palla al limite dell’area, conclusione centrale di Bjarnason che Malgrati blocca. Degli Innocenti al 5′ prova il tiro da lontanissimo, un rasoterra che non trova la porta. Ottima azione del Lecco all’8′ con Parigini che mette a rimorchio per Ionita, la cui conclusione è smorzata dalla difesa e diventa facile preda di Lezzerini.

Tutte le foto del match

Il vantaggio dei locali al 12′: Dickmann stoppa un gran pallone e salta Caporale, palla in mezzo per Bjarnason che si inserisce con i tempi giusti e solissimo: interno destro imparabile per Melgrati. Al 15′ un altro calcio d’angolo-sentenza: spiovente perfetto per Moncini che stacca in testa a Parigini, con la difesa a zona del Lecco tutta schiacciata: facilissimo 2-0 Brescia. La reazione bluceleste è affidata a un’azione individuale di Buso che arriva a calciare dal limite sulla destra e non va lontano dall’incrocio dei pali. Il ritmo cala, al 29′ la conclusione di Galazzi costringe Melgrati alla respinta in angolo.

Al 43′ un episodio che può cambiare la gara: Parigini recupera palla su un errore della difesa bresciana, Jallow lo stende e viene espulso. Al Var, però, incredibilmente il rosso viene trasformato in giallo per mancanza di chiara occasione da gol. La punizione dal limite dell’area di Ionita non porta a nulla.

La ripresa

Malgrati corre ai ripari: dentro Novakovich per Sersanti e dunque una punta in più, a cercare di riparare una soluzione che non ha funzionato. Subito punizione Lecco, è uno schema su cui Degli Innocenti scarica un bel destro teso che finisce a fil di palo. Occasionissima al 49′, al termine di una bellissima azione iniziata a destra: cross su cui Caporale sbuccia, il pallone arriva a Degli Innocenti che conclude in spaccata; Lezzerini si tuffa e la blocca quasi con il mignolino.

Gol sbagliato, gol subito: al 51′ da un’azione velleitaria in area, palla fuori per il cross di Besaggio su cui Moncini salta in spalle a Parigini e insacca il 3-0. Reazione dei blucelesti al 56′ con il diagonale di Caporale da sinistra, fuori di un soffio. Il neoentrato Huard, a sinistra, sta per calciare, ma trova l’opposizione provvidenziale di Lemmens. Non c’è fine allo strazio bluceleste: minuto 73, Bisoli calcia dalla lunga distanza, Melgrati respinge e sul rimpallo il più lesto di tutti è Bianchi a insaccare senza alcuna difficoltà. Il check del Var conferma la rete del 4-0.

Il Lecco è tutto nel tentativo di Galli dalla distanza, alto di poco sulla traversa. Clamorosa chance per la rete della bandiera allo scadere: Bianconi da sinistra calcia forte, il portiere respinge e poi su Frigerio è quasi miracoloso a togliere il pallone dalla porta. Il gol bluceleste, però, arriva in pieno recupero: cambio gioco di Ionita, torre di Buso su cui Inglese è bravo ad arpionare il pallone rubandolo dalla disponibilità di Lezzerini per girarsi e buttarla in rete.

Le interviste post gara

Finisce 4-1. Mancano solo 90 minuti al termine di questa stagione e per l'ultima di campionato arriverà ora il Modena al Rigamonti Ceppi. altri verdetti di giornata: il Como deve rimandare la festa promozione, la Feralpisalò è in C mentre Sampdoria e Brescia accedono ai play-off. Dietro, infuria ancora la bagarre per evitare la retrocessione diretta.

Il tabellino: Brescia 4-1 Calcio Lecco (2-0)

Marcatori: Bjarnason (B) al 12′ p.t., Moncini (B) al 16′ p.t. e al 7′ s.t., Bianchi (B) al 29′ s.t., Inglese (L) al 46′ s.t.

Brescia (4-3-2-1): Lezzerini; Dickmann, Papetti (dal 31′ s.t. Mangraviti), Cistana, Jallow (dal 10′ s.t. Huard); Bisoli, Paghera (dal 17′ s.t. Van De Looi), Bjarnason; Galazzi (dal 31′ Bertagnoli), Besaggio; Moncini (dal 17′ s.t. Bianchi). (Avella, Fares, Bianchi, Cartano, Fogliata, Ferro). All. Rolando Maran.

Lecco (4-3-3): Melgrati; Lemmens, Celjak, Bianconi, Caporale (dal 25′ s.t. Inglese); Ionita, Degli Innocenti (dal 28′ s.t. Frigerio), Sersanti (dal 1′ s.t. Novakovich); Crociata (dal 19′ s.t. Galli), Buso, Parigini (Dal 19′ s.t. Salomaa). (Saracco, Agostino, Smajlovic, Lunetta, Salcedo, Frigerio, Guglielmotti, Ierardi). All. Andrea Malgrati.

Arbitro: Davide Di Marco di Ciampino; Ass. Mario Vigile di Cosenza, Marco Belsanti di Bari. IV uomo: Gianluca Catanzaro di Catanzaro; Var: Antonio Di Martino di Teramo (on site ‘Mario Rigamonti’), Avar: Gianpiero Miele di Nola (on site ‘Mario Rigamonti’).

Note: 6.859 spettatori di cui 431 ospiti. Ammoniti: Parigini, Jallow, Bianconi, Degli Innocenti. Angoli: 6-4.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Lecco ne prende 4 a Brescia nell'ultima trasferta stagionale di Serie B

LeccoToday è in caricamento