menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il gol di Rigamonti

Il gol di Rigamonti

Calcio, a Lecco cala il sipario: il Seregno va avanti

Le reti dell'ex Gritti e di Cremonesi mandano al tappeto i blucelesti, cui non basta la rete nel finale di Rigamonti. Capogna spreca l'impossibile, ma la prestazione è per lunghi tratti opaca

E' un po' come quando punti la sveglia ma lei decide di non suonare e arrivi in ritardo ai tuoi appuntamenti. Ecco, se è vero che la Calcio Lecco aveva staccato la spina per una settimana dopo la partita con il Ciserano è altrettanto vero che poi la spina è stata riattaccata male, perchè i blucelesti contro il Seregno sono stati per larghi tratti assenti dal gioco, ma quando hanno spinto sono riusciti a creare una quantità industriale di palle-gol. Sul come sono state finalizzate preferiamo non dir nulla.
Dall'altra parte gli azzurri sono stati cinici e precisi sottoporta, hanno sfruttato al meglio le disattenzioni dei padroni di casa e la qualità offensiva di cui sono dotati, guadagnandosi il meritato accesso alla fase nazionale dei playoff: mini-torneo dalla dubbia utilità, ma vincere aiuta a vincere.
Quel che rimane di questa stagione è l'aver cullato per lungo tempo un sogno meraviglioso, ma probabilmente l'anno prossimo molti interpreti di questo spartito dovranno cercar gloria altrove, partendo da mister Cotroneo, praticamente cacciato a fine partita da Daniele Bizzozero.

IL MATCH - L'allenatore calabrese deve rinunciare anche a Buonocunto, sceso a Rimini per questioni famigliari, e schiera tutte le punte a sua disposizione. In panchina c'è anche Luca Baldo, ma solo per onor di firma: l'appuntamento con il suo rientro è fissato a luglio.
Al 4-3-3 di Cotroneo Sassarini risponde con un coraggioso 3-4-3, dove in difesa ci sono gli ex Gritti e Cortinovis, mentre il ruolo di punta è affidato a capitan Battaglino.
I primi 10' mettono in scena un calcio diverso da parte degli azzurri, che abbandonano il possesso palla ostentato in favore di un gioco più verticale e votato alla ricerca della profondità. La prima occasione è però per il Lecco: Rigamonti scappa sulla sinistra ma si allunga troppo il pallone e sbatte su Simone Cortinovis, portiere ospite. Dall'altra parte del campo non è così buono Gritti, che da 25 metri esplode un gran destro su cui Frattini è sorpreso: l'ex difensore del Lecco non esulta in segno di rispetto. I blucelesti prendono in mano il pallino del gioco, ma non riescono a sfondare nè centralmente nè sulle fasce: non è un caso che Di Gioia debba calciare dai 20 metri per impensierire l'attento Cortinovis. Il Seregno, dal canto suo, eccede in leziosmo quando, al 43' Magrin perde palla sulla pressione di Vignali, ma Capogna cestina l'occasione calciando in totale libertà addosso al portiere. Numero uno ospite che è ancora una volta super un minuto dopo, quando respinge in angolo un siluro di Cardinio dalla sinistra.

La ripresa si apre con un'occasione clamorosa per il Seregno, ma Alushaj è monumentale nel respingere sulla linea una conclusione di Lillo a porta sguarnita. Al 19' è Cardinio a sbattere ancora su Cortinovis in uscita, sulla seconda palla Capogna calcia alle stelle. Il calcio è crudele, si sa: al 21' Battaglino lancia Lillo sulla destra, l'attaccante arriva sul fondo e centra per Cremonesi, che ha tutto il tempo per controllare e freddare Frattini, proteso in un vano tuffo. Al 40' Capogna si mangia un altro gol pazzesco, tirando alto dal limite dall'area piccola e con la totale assenza di marcatori intorno a lui: per il capocannoniere dei blucelesti una giornata da dimenticare a dir poco. Chi la porta la vede è invece Alessandro Rigamonti, che porta a 12 le sue marcature stagionali grazie alla rete che, al 47', regala un minimo di speranze al Lecco, ma il recupero scorre veloce e a esultare è solo il Seregno.

Calcio Lecco (4-3-3): Frattini 6; Pupeschi 6, Alushaj 5,5, Tignonsini 5,5, Redaelli 6; Putignano 5 (Ramadan dal 25' st 6), Vignali 7, Di Gioia 6; Cardinio 6 (Romano dal 32'st 6), Capogna 5, Rigamonti 6. A disposizione: Pellegrinelli, Di Stefano, Raiola, Lopriore, Romano, Ramadan, Rigoni, Baldo. Allenatore: Cotroneo 5.

Seregno Calcio (3-4-3): S. Cortinovis; A. Cortinovis, Viganò, Gritti; Pelucchi, Magrin (Crafa dal 20'st), Lacchini (Giambrone dal 16'st), Comi (Di Lauro dal 43'st); Battaglino, Cremonesi; Lillo. A disposizione: Soriente, Mureno, Madaluni, Crafa, Giambrone, Raviotta, Di Aluro, Licciardello, Iori. Allenatore: Sassarini.

Marcatori: Gritti (S) al 19' pt; Cremonesi (S) al 22'st; Rigamonti (L) al 47' st

Arbitro: Cipriani di Empoli (Elkhayr di Conegliano e Cordella di Treviso).

Note: osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime della Grande Guerra prima della gara; terreno in ottime condizioni; giornata calda e coperta; spettatori: 797; ammoniti: Vignali, Redaelli, Alushaj (L) e Cremonesi (S); calci d'angolo: 5-1; recuperi 0' nel pt; 4' nel st.

Immagini in collaborazione con www.leccochannelnews.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento