menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il rigore decisivo di Carlos França: il Lecco sbanca il "Breda" di Sesto San Giovanni

Il rigore decisivo di Carlos França: il Lecco sbanca il "Breda" di Sesto San Giovanni

Calcio, altro giro altra rimonta: França ribalta anche la Pro Sesto

Una doppietta del capocannoniere brasiliano negli ultimi dieci minuti permette ai blucelesti di superare i padroni di casa, andati in vantaggio con Battaglino a metà ripresa. Piacenza a +13

Serviva qualcosa di fenomenale alla Calcio Lecco per superare la Pro Sesto a domicilio, visto che negli ultimi tre anni il bilancio era a dir poco misero (0 punti, ndr), figurarsi dopo essere andati in svantaggio per la solita dormita difensiva, questa volta però a metà ripresa: serviva Carlos França alla Calcio Lecco per fare un'impresa del genere con soli dieci minuti a disposizione. Le luci, però, non vanno accese solo sul fuoriclasse brasiliano, salito a quota 20 reti in campionato, ma anche su un collettivo in grado di esaltarsi nelle difficoltà: Cardinio, Vignali e Bugno hanno giganteggiato sulla fascia sinistra, seminando il panico e servendo su un piatto d'argento le occasioni trasformate in oro da uno capace di fare gol veramente in ogni modo. E' la vittoria anche del lavoro ombroso di Joelson, che ha portato la croce per regalare al connazionale dieci metri di campo da sfruttare fronte-porta. Tirando le somme, è la vittoria di un Lecco che ha finalmente trovato il suo equilibrio e oggi può fare un lieve sorriso per aver recuperato due punti al Piacenza, fermato nella vicina Olginate da Mazzini, e averne dati altri tre di distacco al Seregno, sconfitto dolorosamente a Grumello. Meglio tardi che mai, dodici partite bastano per un miracolo.

LA CRONACA - De Paola non ha a sua disposizione capitan Baldo, sostituito da Corteggiano, ma ritrova Fabio Cardinio dal primo minuto e lo schiera nel consueto ruolo di esterno sinistro titolare. Monaco si affida invece ai suoi "vecchi" nel 4-3-2-1 in cui Battaglino ha il compito di innescare il giovanissimo (classe '98) Gobbi.
E' proprio il rientrante Cardinio a fare il bello e il cattivo tempo sulla sinistra, ma la prima, vera occasione si registra al 10': Ronchi scappa in velocità sulla destra, prova la conclusione in diagonale ma il pallone si perde di poco a lato. La Pro Sesto si difende con ordine e dopo venti minuti esce dal guscio, ma senza creare grandi occasioni, così è França ad innalzare il cardiogramma dei presenti: al 21' il brasiliano gira splendidamente a rete il cross del solito Cardinio, ma il pallone va a sbattere sul palo con Bremec ampiamente battuto.
Viste le fatiche nella costruzione palla a terra, il Lecco ci prova anche per via aerea, ma Turati alla mezz'ora trova la parata dell'esperto numero uno di casa. La prima frazione scivola via tra qualche spavento per le imprecisioni nella gestione di palla in difesa del Lecco, ma che fortunatamente non danno modo alla Pro Sesto di andare in porta.

La ripresa si riapre con il solito leit-motiv visto anche nella gara d'andata, ma la prima emozione arriva già al sesto minuto: Ronchi aggancia un gran pallone in area, ma si vede la strada sbarrata da un grande Bremec, che nell'occasione si fa male e deve lasciare il posto a Perniola. Il giovane guardiano si mette già in mostra all'11', quando respinge sopra la traversa la perfetta incornata di França. La beffa, al solito, è dietro l'angolo: a metà frazione Brognoli scappa a Turati, mette in mezzo dalla sinistra, Lazzarini esce, scivola e lascia la palla a Battaglino che la insacca senza difficoltà. De Paola inserisce immediatamente Joelson nel ruolo di punta centrale, guadagnando venti metri di campo in fase offensiva: la mossa permette a França di "scalare" in veste di seconda punta, ma la sua letalità si palesa al 34', quando gira meravigliosamente in porta, da fuori area, una palla rasoterra consegnatagli da un caparbio Vignali. Lo show del Lecco prosegue a ritmi forsennati e produce l'azione in solitaria di Cardinio, che al 45' penetra dalla sinistra e viene steso da Corti appena entra in area: il rigore viene trasformato ancora una volta da França. A rimonta compiuta il Lecco deve soffrire per il "rosso" sventolato sotto al naso di Romano e per il recupero extralarge (6 minuti) concesso dal signor Santorelli, che però non produce altre emozioni.

Da venerdì i blucelesti torneranno in campo per preparare la gara contro il "Toro" Castagna, che domenica tornerà nella sua Lecco insieme al Fiorenzuola per provare un altro assalto al "Rigamonti-Ceppi", dove fin qui ha sempre segnato da avversario. E non solo.

Pro Sesto 1-2 Calcio Lecco

Pro Sesto (4-3-2-1): Bremec (dal 9’ s.t. Perniola); Erba, Galimberti, Ferri, Sala; Comi, Martino (dal 21’ s.t. Corti), Laribi; Battaglino (dal 37’ s.t. Colonetti), Brognoli; Gobbi. In panchina: Cortinovis, Cudicini, Fumagalli, Rampoldi, Fall, Lazzaro. All. Francesco Monaco.

Calcio Lecco (4-3-3): Lazzarini 5; Fratus 5,5, Turati 6, Pergreffi 6, Bugno 6,5; Di Gioia 6, Vignali 6,5, Corteggiano 5,5 (dal 30’ s.t. Joelson 6); Cardinio 7 (dal 50’ s.t. Barzaghi sv), França 8, Ronchi 6 (dal 22’ s.t. Romano 5,5). In panchina: Tognazzi, Redaelli, Garofoli, Barzaghi, Meyergue, Romano, Rigamonti, Bodini. All. Luciano De Paola 6,5.

Arbitro: Luigi Santorelli di Salerno (Cortinovis di Bergamo e Pellegrinelli di Lovere).

Marcatori: Battaglino (PS) al 25’ s.t.; França (L) al 34’ s.t. e al 45’ s.t rig.

Note: serata serena e fredda; terreno in discrete condizioni; spettatori: 700 circa; angoli: 1-10; ammoniti: Erba, Laribi (PS); Pergreffi Vignali, Romano, Turati (L); espulsi Radici, presidente della Pro Sesto, dalla panchina al 25’ s.t e Romano (L) per doppia ammonizione al 49’ s.t.; recuperi: 0’ nel 1° t. e 6' nel 2° t; 

Immagini in collaborazione con www.leccochannelnews.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento