menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Andrea Conti (atalanta.it)

Andrea Conti (atalanta.it)

Calcio, Conti sul debutto in Serie A: "Una grandissima soddisfazione"

Il giovane terzino di Bonacina mercoledì è sceso in campo per la prima volta in massima serie con la maglia dell'Atalanta e oggi si è raccontato al sito ufficiale dei bergamaschi

Un respiro profondo, di quelli che ti servono per calmarti quando sai che stai per raggiungere quello per cui hai tanto lottato: ce lo immaginiamo così l'esordio in Serie A di Andrea Conti, giovane terzino 21enne che mercoledì per la prima volta è sceso su un campo della massima serie contro l'Udinese. Oggi il giovane di Bonacina si è raccontato al sito ufficiale dell'Atalanta, dandoci modo di entrare nelle sue emozioni.

“A livello personale sì, sono soddisfatto del mio esordio - si legge su atalanta.it - Lo aspettavo da tempo e per un ragazzo come me che è cresciuto con questa maglia addosso, riuscire ad arrivare a giocare con questi colori in Serie A è un'emozione doppia e una grandissima soddisfazione. Anche se è stata una gioia a metà avendo perso, perché era il risultato la cosa più importante. Ma contiamo di rifarci presto”.

Andrea non è che l'ultimo prodotto del florido settore giovanile nerazzurro, dove è tornato dopo le esperienze con Perugia e Lanciano: “Quando sono uscito tutta la panchina mi ha fatto i complimenti. E dopo la partita anche Luca Percassi e i suoi complimenti mi hanno fatto davvero molto piacere. Ringrazio anche il mister che mi ha messo nelle condizioni di giocare senza pressioni dicendomi prima di entrare in campo che non avevo nulla da dimostrare e i compagni che mi hanno aiutato in campo”.

Idee chiare anche sul futuro: “Sicuramente questa gara può essere un punto di partenza, ma so che dovrò continuare a lavorare duramente per meritarmi altre chance in futuro e per farmi trovare pronto. Spero che questa sia la prima di tante partite con questa maglia. Sono qui per crescere e so che all'Atalanta posso crescere molto. Ho sotto gli occhi l'esempio di Grassi, che è anche un mio grande amico: l'anno scorso giocava poco ma anche solo con l'allenamento quotidiano è cresciuto tanto e io spero di riuscire a fare come lui”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento