menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cardinio in gol. L'unico lampo in una giornata buia

Cardinio in gol. L'unico lampo in una giornata buia

Calcio, il Ciserano apre la crisi del Lecco

Blucelesti sconfitti 3-1 dai bergamaschi, a segno con Salandra e Romano (doppietta). Di Cardinio il gol della bandiera

Una sconfitta che male, malissimo e che apre ufficialmente la crisi della Calcio Lecco alla luce dell'unico punto raccolto nelle ultime tre uscite. Preoccupante la prestazione dei blucelesti, meritatamente sconfitti da un Ciserano più voglioso, brillante, compatto e bello. Più tutto, insomma. Una sconfitta a tutto tondo frutto di una peggiore condizione fisica a mentale rispetto ai bergamaschi, ma che non deve far dimenticare quanto di buono fatto fino a quest'oggi, visto che il Lecco si trova comunque al terzo posto in classifica, alle spalle di Seregno (-8) e Castiglione (-6).

IL MATCH - Cotroneo deve rinunciare allo squalificato Baldo e a Cardinio, recuperato in extremis per la panchina dopo l'attacco influenzale accusato venerdì sera. Nel tridente offensivo c'è D'Onofrio, a centrocampo spazio a Ramadan, mentre in difesa si rivede Redaelli dopo l'infortunio di Villafranca. Dopo la punizione calciata alta da Buoncounto (10'), il Ciserano passa alla prima occasione buona: Ghisalberti sfonda a sinistra e centra per Romano, che da due passi non ha problemi a insaccare. Al 18' Redaelli stende Salandra in area, che s'incarica della battuta dal dischetto: Pellegrinelli spiazzato e Ciserano che si porta sul doppio vantaggio. Notte fonda al "Giacinto Facchetti" di Cologno al Serio. L'avvio shock non risveglia il Lecco, che rischia di capitolare nuovamente al 28', ma Dragoni mette di un soffio sopra alla traversa con un bel colpo di testa in corsa. Al 35' è Pellegrinelli a salvare su Ruggeri tuffandosi alla sua destra. Al 37' Ghisalberti grazia ancora i blucelesti calciando male da dentro l'area di rigore.

Nella ripresa le cose non cambiano, nemmeno con l'ingresso in campo di Raiola al posto di D'Onofrio. Lecco in campo con il 4-2-3-1, la cui cerniera di centrocampo è formata da, appunto, Raiola e Putignano, che ha preso il posto di Vignali al 42' del primo tempo. All'8 è Redaelli a immolarsi sulla conclusione a colpo sicuro di Salandra dal limite dell'area piccola. Al 20' ci vuole ancora la mano destra di Pellegrinelli su una conclusione ravvicinata dello scatenato Ghisalberti. Al 23', però, il giovane portiere non può far nulla sul tiro di Romano, liberissimo di concludere da centro area dopo un'azione simile a quella che aveva portato al vantaggio locale. Al 30' l'arbitro Zufferli sospende la partita per un minuto dopo l'esplosione di un grosso petardo nel settore ospiti: eccesso di protagonismo evitabile. Al 34' Cardinio addolcisce la pillola, trovando il gol con un bel diagonale appena entrato in area: nonostante i problemi fisici, l'attaccante lecchese ha dato un minimo di imprevedibilità alla manovra offensiva, che prima era praticamente nulla. Al 39' Dragoni manca di nuovo il bersaglio grosso, mandando a lato di testa alla destra del battuto Pellegrinelli.

La prossima settimana i blucelesti saranno di scena sul campo del MapelloBonate, quest'oggi vittorioso sul Caravaggio per 2-1.

Ciserano (4-3-1-2): Mora; Mingardi (dal 7' s.t. Mazza), Suardi, Nicolosi, Ruggeri (dal 33' s.t. Tonsi); Rotini, Dragoni, Stucchi; Ghisalberti; Salandra (dal 42' s.t. Nava), Romano. A disposizione: Natali, Capelli, Colonetti, Quistini, Plenga, Zanotti. All. Oscar Magoni.

Calcio Lecco (4-3-3): Pellegrinelli 6; Pupeschi 4,5 (dal 22' s.t. Cardinio 6), Redaelli 5, Tignonsini 5, Bugno 5,5; Vignali 4 (dal 42' p.t. Putignano 5), Ramadan 4,5, Buonocunto 5,5; Rigamonti 4,5, D'Onofrio 5,5 (dal 1' s.t. Raiola 5); Capogna 5. A disposizione: Perelli, Alushaj, Genovese, Di Gioia, Marinò, Romano, Cardinio. All. Rocco Cotroneo 5.

Marcatori: Romano (C) a 13' p.t., Salandra (C) al 18' p.t. su rigore, Romano (C) al 23' s.t., Cardinio (L) al 34' s.t.

Arbitro: Luca Zufferli di Udine (Angelo Saija e Stefano Alecci di Messina).

Note: giornata serena, terreno in fondo sintetico. Spettatori: 600 circa. Ammoniti: Nicolosi e Mingardi (C), Redaelli e Raiola (L). Angoli: 4 -4. Recuperi: 1' nel 1° t.; 4' nel 2° t.

Immagini in collaborazione con www.leccochannelnews.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento