menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bugno, Corteggiano e Cardinio fanno festa: anche il Ciliverghe è stato battuto

Bugno, Corteggiano e Cardinio fanno festa: anche il Ciliverghe è stato battuto

Calcio, il Lecco ne ha per tutti: Ciliverghe demolito

I blucelesti ne fanno quattro al "Pavesi": in rete Cardinio (doppietta), Corteggiano e Baldo. Bizzozero contestato: "Sono aperto al dialogo con i tifosi, so di aver perso la faccia".

Certe prestazioni fanno pensare, e molto: se il Lecco avesse trovato prima il suo equlibrio, come sarebbe andato a finire questo campionato? I blucelesti vincono anche sul campo del Ciliverghe Mazzano con imbarazzante autorità e si issano al secondo posto dell'ormai tanto chiacchierata classifica sul quoziente punti che farà da discriminante quando ci sarà da tirare le somme per i ripescaggi: meglio di loro ha fatto solo la Caronnese nel girone A con i suoi 81 punti, ma guardando storia, pubblico e strutture, dove penda la bilancia non è difficile immaginarlo.
Stando al presente (o meglio, al participio passato), la prestazione messa sul campo "Pavesi" è stata semplicemente disarmante, nonostante le assenze in difesa: il Lecco ha fatto il bello e cattivo tempo per tutti i novanta minuti, concedendo si due reti e qualche occasione ai bresciani, ma tenendo sempre l'equilibrio della gara in mano, ricamando trame offensive al bacio finalizzate da un Cardinio che ultimamente trova la porta in qualsiasi modo. L'unica pecca è stata forse non mandare più spesso alla conclusione anche França per avvicinarlo a quota trenta reti in classifica marcatori, ma è un peccatuccio veniale.
L'aria è stata più calda sugli spalti, da cui sono piovuti uno striscione e parecchi cori offensivi nei confronti del patron Bizzozero, che nè dalla panchina, nè mentre rientrava negli spogliatoi o di fronte ai microfoni ha ulteriormente acceso il clima: "Sono disponibile a un dialogo con loro perchè so di aver perso la faccia", il commento del patron sulla questione. Come finirà? Difficile dirlo, ma di certo c'è che la Lega Pro potrebbe essere un'opportunità veramente coglibile in estate e sprecarla sarebbe da folli.

LA CRONACA - De Paola ripesca Tognazzi e lo manda a difendere i pali da titolare, mentre in difesa bisogna fare di necessità virtù per le assenze: Fratus e Redaelli compongono la coppia centrale, alla loro destra c'è Barzaghi e alla loro sinistra Bugno. A centrocampo torna Vignali, intorno a lui ci sono gli stessi che hanno abbattuto il PiacenzaQuaresimini si affida invece a Bersi e Paderni per sopperire alle assenze dei centrali Andriani Minelli nel 4-3-3 iniziale.
I piani del tecnico locale vanno subito in fumo: al 5' Cardinio riceve palla mentre è tutto solo sulla destra, guarda negli occhi Battaiola e lo fredda con una perfetta conclusione mancina. I tifosi espongono lo striscione "La fiducia non si ripaga. Bizzozero vattene", sul campo il Cili arriva immediatamente al pari: bella la triangolazione "larga" tra Prevacini e Mauri che porta quest'ultimo ala conclusione vincente da centro area. Come il Lecco mette la freccia del sorpasso è però da applausi: França appoggia per Cardinio, che a sua volta manda in porta Corteggiano con una palla al bacio: sinistro secco ed equilibrio rotto ancora al 20'. I blucelesti continuano a spingere senza però trovare particolari sbocchi offensivi, così ci pensa Tognazzi a regalare una forte emozione ai presenti: il portiere si avventura lontano dai pali e perde la palla sul pressing di Bertazzoli, ma buon per lui che Prevacini spari lontano dalla porta da posizione impossibile.

Il rientro in campo coincide con il momento in cui la partita si chiude, visto che in due minuti il Lecco trova la porta per due volte e manda in ghiaccio la partita: prima Bersi devìa in porta una forte punizione di Baldo dalla sinistra (5'), poi Cardinio trasforma in oro lo splendido assit di Romano (6'). Il Ciliverghe, colpito a freddo, non molla comunque il colpo e si costruisce l'occasione per accorciare le distanze: Redaelli stoppa con la mano in area un cross basso dalla sinistra, dando a Bertazzoli l'opportunità di siglare il 2-4 dal dischetto. Pericoloso lo è anche Mauri al 13', ma il suo tiro dalla sinistra è pessimo visto quanto era ghiotta la palla arrivatagli. Il Lecco abbassa i ritmi e tiene la palla, così De Paola concede a Dell'Orto, Rigamonti e Colombo la possibilità di mettersi in mostra, ma a prendersi gli applausi è Tognazzi al 35', che contiene strepitosamente una conclusione radente di Bertazzoli lanciato a rete. L'ultima, grande palla-gol ce l'ha França prima del triplice fischio: calcio d'angolo dalla sinstra, Rigamonti assiste involontariamente il compagno di squadra che però sulla sua strada trova il grande intervento di Battaiola

Ciliverghe Mazzano 2-4 Calcio Lecco

Ciliverghe Mazzano (4-3-3): Battaiola; Comotti, Paderni, Bersi, Roma (dal 30' s.t. Campo); Mauri, Carobbio (dal 36' s.t. Mozzanica), Trajkovic; Prevacini, Bertazzoli, Quaggiotto (da 15' s.t. Zagari). A disposizione: Ferrari P., Franzoni, Bitihene, Seck, Ndyaye, Ferrari F. All. Andrea Quaresmini.

Calcio Lecco (4-4-2): Tognazzi; Barzaghi, Redaelli, Fratus, Bugno; Romano (dal 40' s.t. Colombo), Baldo, Vignali, Corteggiano (dal 40' Dell'Orto); Cardinio (dal 30' s.t. Rigamonti), França. A disposizione: Lazzarini, Garofoli, Turati, Meyergue, Bodini, Joelson.

Arbitro: Francesco Carrione di Castellammare di Stabia (Giorgio Lazzaroni e Daniele Lamannis di Udine)

Marcatori: Cardinio (L) al 5' p.t. e al 6' s.t.; Mauri (CM) al 12' p.t.; Corteggiano (L) al 20' p.t.; Baldo (L) al 5' s.t.; Bertazzoli (CM) rig. all'11' s.t.

Note: giornata piovosa; terreno in perfette condizioni; spettatori 300 circa; ammoniti: Paderni, Comotti, Bertazzoli, Campo (CM); angoli: 5-7; recuperi: 0' nel 1° t. e 4' nel 2° t.

Immagini in collaborazione con www.leccochannelnews.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento