menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pergreffi esulta dopo la prima rete

Pergreffi esulta dopo la prima rete

Calcio, il Lecco si fa male da solo: Pergreffi salva in extremis

Una doppietta del difensore salva i blucelesti dalla debacle con il Monza, che sfrutta gli svarioni difensivi per rimontare il Lecco. Il Piacenza torna a +13

Qualcuno preservi il carattere di questo Lecco, che ancora una volta salva la faccia al cospetto di un Monza che gli stessi blucelesti rianimano e si rimettono davanti, salvo andarlo a riprendere quando dal prendersi la mano i biancorossi passano al braccio. Gli uomini di De Paola ancora una volta mettono in mostra le smisurate capacità tecniche in dote, ma mostrano allo stesso momento il narcisismo che ha condizionato già tante partite di questo campionato sempre più impossibile da raddrizzare. Il narcisismo, come detto, con cui non si chiudono le partite unito al cervello che talvota si spegne: mix letale per chi il torneo lo doveva ammazzare e ora si trova ad inseguire anche la neovicecapolista Seregno. Se già la delusione era forte e lo sguardo si stava lentamente volgendo ai nuovi playoff in virtù di uno schiacciassassi, il Piacenza, che ben poco ha lasciato alle avversarie, ora ci sarà un nuovo-vecchio avversario con cui fare i conti per mantenere quantomeno la seconda piazza. Quel che fa più male è che il Lecco la partita l'ha incanalata per ben due volte sui binari giusti, l'ha giocata bene, ma poi, come di consueto, ha pagato per le proprie disattenzioni con il prezzo più alto. In tutto questo marasma ancora una volta è stato Antonio Pergreffi a luccicare dall'alto del suo metro e novanta abbondante, grazie a una doppietta salvifica e a una prestazione massiccia contro un osso duro come Soragna. I punti di distacco dalla capolista, vittoriosa anche in 10 a Carate, tornano ad essere tredici, quello dal Seregno è solo uno ma già a Sondrio si tornerà in campo per una nuova prova di maturità.
La cosa più bella, a conti fatti, è stato il clima di festa vissuto al "Rigamonti-Ceppi", con due tifoserie molto amiche che per tutta la gara si sono scambiate cori e hanno inveito contro i comuni "nemici" comaschi.

LA CRONACA - Mister De Paola riparte dal consueto e rodato 4-3-3, con la novità Tognazzi in porta al posto dello squalificato Lazzarini e il rientrante Vignali a centrocampo, mentre Salvioni, subentrato in settimana a Delpiano, riparte dal nuovo 4-4-2. In panchina l'ex Manuel Romeo.
Il Lecco parte subito bene e mette la partita in discesa: nemmeno il tempo per le squadre di ordinarsi che Pergreffi (2') svetta sopra tutti e mette in porta il perfetto calcio d'angolo battuto da Bugno.
In campo per un bel po' non succede più nulla, così sono le due Curve a catalizzare l'attenzione con canti, fumogeni e reciproci striscioni al miele.A ravvivare la gara è Palazzo al 29' che sfrutta la torre di Soragna per mettere dentro a due passi da Tognazzi.
Come spesso è accaduto, i blucelesti d'incanto riprendono a giocare con verve e rimettono alle corde il Monza: prima Cardinio spaventa Cetrangolo con un bel diagonale (32'), poi il portiere fa una figuraccia sulla punizione di Vignali al 39', che lemme lemme s'insacca alle sue spalle e chiude nel modo migliore la prima frazione.

La ripresa si apre con il Lecco chiuso a riccio in difesa e pronto a ripartire, mentre il Monza imposta l'azione partendo dai piedi del sorprendente Comentale: su uno di questi rovesciamenti Joelson ha la palla buona sul destro ma manca incredibilmente l'aggancio in piena area (2'), poi è Cetrangolo a negare la gioia del gol a Turati (4'); i primi dieci minuti si concludono con la provvidenziale uscita del portiere ospite sui piedi di Cardinio.
Come accaduto nella prima frazione la partita si sgonfia, così è Cattaneo a riaccendere in clima: il difensore ex Olginatese si fa cacciare dalla panchina per le eccessive proteste rivolte alla sig.na Vitulano, poi al 34' va in scena quanto di più brutto regali il calcio giocato: Soragna fa da sponda per Palazzo, la palla è lunga ma nè TuratiTognazzi la prendono e così il piede destro dell'esterno biancorosso s'infila tra i due e corregge in porta la traiettoria del pallone. Semplicemente tragicomico.
Le sciagure non finiscono qua, perchè il Monza spinge forte e mette la freccia al 37': lancio in profondità per Soragna in sospetto fuorigioco, servizio all'indietro per D'Errico che con il suo diagonale non dà scampo a Tognazzi.
Il Lecco si getta all'attacco privo di Cardinio (sostituito), così De Paola inserisce Barzghi per Vignali, schierando i suoi con il 4-2-4: gli ospiti si schiacciano, concedono metri, calci d'angolo e su uno di questi sbuca il piedone di Pergreffi che manda in porta il pallone che mantiene l'imbattibilità interna.
Unica pecca del monumentale difensore: era diffidato, si è tolto la maglia per esultare e salterà Sondrio, ma la cosa passa quasi inosservata dopo la partita disputata da quello che rappresentava una scommessa e, ad oggi, è l'unico giocatore sopra la media.

Calcio Lecco (4-3-3): Tognazzi; Meyergue, Turati, Pergreffi, Bugno; Vignali (dal 42’ s.t. Barzaghi), Di Gioia, Corteggiano; Ronchi (dal 26’ s.t. Romano), Joelson, Cardinio (dal 33’ s.t. Rigamonti). A disposizione: Fattorini, Redaelli, Barzaghi, Dell’Orto, Fratus, Rigoni, Colombo. All. Luciano De Paola.

Monza Calcio (4-4-2): Cetrangolo; Roveda (dal 13’ s.t. Tripsa), Molnar, D’Angelo Cochis; Palazzo, Grandi (dal 18’ s.t. Capelli), Comentale (dal 26’ s.t. Romeo), D’Errico; Grandi, Soragna. A disposizione: Radaelli, Sokoli, Cattaneo, Ferrero, Lombardi, Perini. All. Valter Salvioni.

Arbitro: Carina Susana Vitulano di Livorno (Samuele La Rosa di Firenze e Fabio Barsocchini di Lucca).

Marcatori: Pergreffi (L) al 3 p.t.; Palazzo (M) al 29’ p.t.; Vignali (L) al 39’ p.t.; Palazzo (M) al 35’ s.t.; D’Errico (M) al 37’ s.t.; Pergreffi (L) al 47’ s.t.

Note: giornata uggiosa e umida; terreno in pessime condizioni; spettatori: 812 di cui 390 abbonati; ammoniti: Vignali, Di Gioia, Pergreffi (L) e Comentale, D’Errico (M); espulso Cattaneo (M) al 25' s.t. dalla panchina per eccessive proteste; angoli: 10-4; recuperi: 1' nel 1° t. e 5' nel 2° t.

Immagini in collaborazione con www.leccochannelnews.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Lecco: lunedì 10 aprono le prenotazioni dei vaccini per la fascia 50-59 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento