menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il "Rigamonti-Ceppi"

Il "Rigamonti-Ceppi"

Calcio, la pioggia blocca il big match tra Lecco e Seregno

I copiosi acquazzoni hanno impedito il regolare svolgimento del match al "Rigamonti-Ceppi". Mercoledì 19 novembre probabile data per il recupero

"Questa partita non s'ha da fare". Con questo messaggio manzoniano si può riassumere il big match tra Lecco-Seregno, previsto quest'oggi per le 14.30 e mai andato in scena a causa della copiosa pioggia che ha colpito la città sin da questa mattina.
A prendere questa decisione è stato il sig. Simone Acquapendente, cognome che fa sorridere vista la causa che ha costretto al rinvio, fortemente sostenuto da giocatori e staff degli ospiti, che hanno visto il loro gioco basato sul possesso palla messo in forte dubbio dal campo e da pesante e da una squadra, il Lecco, che era pronta ad aggredire l'avversario sfruttando la sua fisicità.

La data ipotizzata dalle società per il recupero è quella di mercoledì 19 novembre, tra una settimana, con la società bluceleste che spingerà ancora forte sull'acceleratore per permetterne la disputa durante la fascia serale.

"Eravamo molto carichi - spiega Daniele Bizzozero - volevamo giocare questa partita a tutti costi. A conti fatti forse è meglio così, perchè se l'avessimo iniziata sarebbe stato peggio."

Bizzozero spiega come è stata presa la decisione "Noi volevamo giocare, il Seregno no. L'unico che poteva decidere era l'arbitro e non l'abbiamo visto molto convinto. Ci ha detto che le probabilità di sbagliare erano molto alte e da qui è nata la decisione di rimandare. Comunque ho viste ben poche società arroganti come il Seregno. Mi dispiace dirlo, sono stato il loro presidente per due anni, ma in casa nostra, con cortesia, comandiamo noi".

Sulla stessa falsariga anche mister Cotroneo: "Anch'io volevo giocare a tutti costi questa partita, anche se una volta mi è capitata una situazione simile e poi ho perso. Oggi c'era un campo che avrebbe retto la partita, ho giocato partite in campi molto, ma molto peggiori. Trequarti di campo era ben messa, solo gli angoli erano un po' zuppi. Loro, essendo una squadra tecnica, sicuramente non volevano giocarla. Altra cosa che non capisco è il motivo per cui non vogliono giocarla di sera. Se sei forte e bravo non vedo perchè non si possa giocare una partita su questo campo o alla sera. Io sono per il gioco all'europea, contrasti decisi e forti, non certo alla brasiliana".

I biglietti, stando a quanto riferito dalla Società,vanno conservati per il turno di recupero. Per coloro che non potranno presenziare al rematch, potranno utilizzare il biglietto per la prossima partita casalinga (Lecco-Pro Sesto).

Immagini in collaborazione con www.leccochannelnews.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento