menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
França festeggiato dopo il vantaggio

França festeggiato dopo il vantaggio

Calcio, Lecco all'inglese sul Caravaggio: decide una doppietta di França

Il brasiliano (11 centri, ora è capocannoniere) va a segno due volte nei primi dieci minuti, poi i blucelesti amministrano correndo pochi rischi. Il Piacenza vince e rimane a +7

Il Lecco si conferma armata incontrastabile in trasferta da quando sulla panchina siede De Paola e vince sul campo di Caravaggio dopo una prova autorevole seppur non priva di alcune sbavature ancora da perfezionare.
I blucelesti, come successo la scorsa settimana contro la Grumellese, partono fortissimo e nel giro di cinque minuti si portano in vantaggio con il rigore di França: appresa la dolorosa lezione di sette giorni fa continuano ad attaccare con ferocia la porta avversaria, abbattendo l'avversario stordito con l'undicesima perla dell'attaccante brasiliano, l'ennesima arrivata sull'asse con Cardinio. C'è anche il tempo per recriminare, perchè proprio Cardinio viene fermato a tu per tu con Stuani per un fuorigioco immaginario. Il Caravaggio nel primo tempo si deve accontentare delle briciole (leggasi una bella parata di Lazzarini sulla conclusione da fuori di Peli, ndr), mentre nella ripresa i biancorossi alzano il baricentro attaccando con più costanza la porta bluceleste, rimasta comunque indenne senza troppi patemi: i padroni di casa vedono il bluceleste De Angeli colpire la traversa con una rivedibile acrobazia, ma già in precedenza Cardinio aveva imitato il compagno di squadra, cogliendo il legno alto della porta "giusta".
Un successo a tutto tondo, insomma, che non viene cancellato dall'ennesima prova di forza del Piacenza sul campo del Pontisola (0-3, ndr), che mantiene la capolista a distanza di sicurezza dagli uomini dell'ex tecnico De Paola. Ci sarà ancora da correre e i biancorossi incapperanno in difficoltà probabilmente già affrontate dai blucelesti, che dovranno cogliere il momento per tentare l'attacco al potere: oggi si è vista una squadra con un'identità precisa e questo lascia ben sperare per la rimonta.

IL MATCH - De Paola, nuovamente in panchina dopo i due turni di stop, conferma il 4-3-3 e ritrova Meyergue sulla fascia destra della difesa, mentre su quella offensiva c'è un'importante occasione per Romano.
Romualdi risponde con uno schieramento difensivo, votato al contropiede e alla fisicità in fase difensiva.
I suoi piani saltano praticamente subito: Cardinio dopo tre giri di lancette scende sulla sinistra e trova l'opposizione delle mani di capitan Sandrini. Il direttore di gara fischia e indica il dischetto, consegnando a França il pallone che vale il gol numero dieci in campionato.
La partita è sin da subito maschia, ma ci pensa nuovamente la premiata ditta Cardinio-França a metterla in ghiaccio. Non è che il 13' quando l'attaccante lecchese compie una grande percussione sulla sinistra e mette al centro per la perfetta incornata del brasiliano: la palla sbatte sulla traversa e bacia la linea di porta, l'arbitro assegna la rete, le immagini non forniscono una visione incontestabile dell'azione ma la sensazione è che la sfera abbia varcato completamente la linea.
Fatto sta che i blucelesti iniziano a gestire la partita con grande personalità, Cardinio viene fermato in fuorigioco (quantomeno contestabile) mentre punta la porta in solitario, ma su un errore banale di Romano in uscita Peli conquista palla, corre verso la porta ed esplode una bella conclusione su cui si esalta il pronto Lazzarini.
La prima frazione va in archivio dopo dieci minuti di attacchi e contrattacchi senza costrutto.

Dal tunnel degli spogliatoi esce Vignali e non Crotti per un centrocampo più difensivo. A seminare il panico nella difesa di casa è ancora Cardinio, che dopo due minuti se ne va sulla sinistra, calcia e colpisce in pieno l'incrocio dei pali con una bella conclusione da difficile posizione.
Il Caravaggio cresce e prova a mettere in difficoltà in blucelesti in fase difensiva, il Lecco ha qualche amnesia soprattutto nei giovani che viene tamponata dall'esperienza dei grandi, ma ancora una volta ha la grande occasione per chiudere il match con Vignali, che vede Stuani respingere la sua conclusione da fuori una prima volta e sulla seconda non s'intende con Cardinio a due passi dalla porta.
Il pericolo maggiore per Lazzarini è il compagno De Angeli, che a dieci minuti dalla fine lo anticipa su un contropiede e colpisce la traversa con un pallonetto da trattenere il fiato; poco dopo sono Romano, Cardinio e Joelson a non ammazzare la partita in 3 contro 1 per poca cattiveria in fase di transizione.il match finisce virtualmente al 92', quando Vigani abbatte con un fallo da dietro Baldo e si guadagna il cartellino rosso.

Caravaggio (3-4-1-2): Stuani; Vigani, Di Maio, Noris; Delcarro F. (dal 5’ s.t. Manzoni), Moriggi (dal 1’ s.t. Mapelli); Delcarro A.;  Sandrini (dal 14’ s.t. Saldaferro); Lamesta; De Angelis, Peli. A disposizione: Vimercati,Corti, Nicolosi, Capelli, Ginelli, Longo. All. Roberto Romualdi.

Calcio Lecco (4-3-3): Lazzarini; Meyergue, Pergreffi, De Angeli, Bugno; Romano, Baldo, Di Gioia (dal 29’ s.t. Ramadan); Cardinio, França (dal 22’ s.t. Joelson), Crotti (dal 1’ s.t. Vignali). A disposizione: Perelli, Redaelli, Barzaghi, Rigoni, Espinal, Rigamonti. All. Luciano De Paola.

Marcatore: França (L) su rigore al 3’ p.t. e al 13’ p.t.

Arbitro: Capovilla di Verona (Savalla di Novara e Paun di Padova).

Note: giornata soleggiata e calda; terreno in ottime condizioni; spettatori 400 circa; ammoniti: Delcarro A., Manzoni (C) e Pergreffi, Di Gioia (L); espulso Vigani (C) per gioco violento al 92’; angoli 4-6; recuperi: 3’ nel 1° t. e 4' nel 2° t.

Immagini in collaborazione con www.leccochannelnews.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Attualità

Lecco e la Lombardia da oggi tornano in zona arancione: in vigore nuovi divieti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento