Venerdì, 18 Giugno 2021
Sport

Dalla legge assist al Lecco: può rateizzare di nuovo il debito con Equitalia

Buona notizia per il futuro bluceleste dal Decreto Lgs n° 113 del 24/6. La società avrà due mesi di tempo per fare richiesta, ma non potrà più sgarrare.

Il Lecco può guardare con maggiore fiducia all'inizio di campionato e forse anche all'intera stagione. Non tanto sul piano tecnico, ma su quello tributario.

La legge n° 160 del 20 agosto 2016, pubblicata sulla Gazzetta ufficiale n° 194 del 20 agosto 2016, a titolo "Norme in materia di enti territoriali", ha convertito il Decreto Lgs n° 113 del 24 giugno 2016, favorendo le società con un debito nei confronti di Equitalia. La legge concede «a tutti coloro che, alla data del 1 luglio 2106, sono decaduti dal beneficio della rateizzazione, concessa in data antecedente, o successiva a quella di entrata in vigore del Decreto Lgs 24 settembre 2015 n. 159, di rateizzare nuovamente l'importo».

Dopo diversi mesi di "pausa", anche il Lecco potrà ricominciare a sanare la propria posizione con Equitalia, ricordando che la società bluceleste deve all'Erario una cifra oscillante tra gli 850mila e i 900mila euro.

Sarà necessario presentare apposita richiesta di rateizzazione entro il 20 ottobre 2016, ma non si potrà più sgarrare: il beneficio infatti decadrà al mancato pagamento di due rate, anche non consecutive.

La proprietà di via don Pozzi avrà dunque la possibilità di andare avanti mettendo (al momento) da parte il pericolo più incombente, e ricordando che i conti correnti verranno sbloccati al pagamento della prima rata.

Il futuro è in discesa? Lo sperano i tifosi, ma dovranno ricevere quei segnali di stabilità che ancora mancano. Equitalia, nel frattempo, lancia un assist: alla Calcio Lecco il dovere di non sbagliarlo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla legge assist al Lecco: può rateizzare di nuovo il debito con Equitalia

LeccoToday è in caricamento