menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Crotti esulta con Cardinio e França

Crotti esulta con Cardinio e França

Calcio Lecco: França, Crotti e Cardinio tengono a lezione l'Olginatese

Strepitosa affermazione dei blucelesti sul vicino campo di Olginate, espugnato con il risultato di 4-1. Un unico neo: l'infortunio di Vignali, si teme uno stiramento. In arrivo un altro centrocampista

Non è passata che una settimana dalla sconfitta di Monza, quando in casa Calcio Lecco vennero aperti i primi "processi" per fare in modo che non si ripetessero gli stessi, incredibili orrori visti in terra brianzola.
Bene, la lezione sembra essere stata appresa decisamente bene, visto che prima il Sondrio e poi l'Olginatese sono state abbattute dai colpi dei blucelesti, tanto quadrati dietro quanto letali davanti, dove Cardinio e França si sono trovati a meraviglia e Crotti è finalmente riuscito a far emergere le sue qualità; ad orchestrare il tutto è il solito Luca Baldo, sempre presente nel tamponare e preciso nel far ripartire le azioni. Dal campo di via dell'Industria i blucelesti tornano con una sola macchia: l'infortunio occorso a Paolo Vignali al tricipite femorale destro (probabile stiramento, ndr), che ha convinto i dirigenti a tornare sul mercato per tesserare Vinicio Espinal, rimasto svincolato in estate nonostante il ritiro svolto con la Paganese, almeno stando all'indiscrezione rilanciata dai collegi di Lecco Channel News.
In difesa è stato positivo il rientro di De Angeli, che con Pergreffi ha costruito un muro difficilmente abbattibile nonostante il primo tempo passato a cercare le giuste distanze e i giusti tempi d'intervento. E settimana prossima rientrerà anche Marco Turati: auguri a mister Zanetti, che dovrà gestire al meglio un gruppo di "vecchi" da far venire i brividi.
In casa Olginatese suona invece il primo campanello d'allarme: in una sola occasione (quella del gol di Aquaro, ndr) i bianconeri hanno messo in seria difficoltà gli ospiti, mentre a livello difensivo la squadra di mister Corti, che è stato anche espulso, ha "ballato" e di fronte alla qualità e alla velocità degli avversari. Urge ritrovare al più presto la cattiveria perduta, perchè i soli due punti conquistati fin qui sono un bottino decisamente troppo magro.
Imprecisi tutti i giocatori in campo, con Arioli sottotono e Rossi apparso inefficace come mezz'ala sinistra.

IL MATCH - Il tecnico argentino non muta il 4-2-3-1 vincente tre giorni fa contro il Sondrio e preferisce Vignali a Crotti, con Di Gioia a giostrare dietro a França, affiancato da super Cardinio e dal giovane Ronchi. In difesa, come detto, debutta Davide De Angeli, grande ex della partita.
Dall'altra parte del campo i bianconeri sono in campo con il 4-3-3, in cui spicca la conferma del giovanissimo ('99) Rada nel tridente con Mazzini e Aquaro.
I blucelesti partono forte e mettono in discesa la partita: al 5' Cardinio taglia con il pallone dalla sinistra e viene steso da Mara; sarebbe rigore netto, ma la palla finisce a França che batte Celeste grazie a una semi-voleè imprendibile.
I padroni di casa provano a tenere il pallone, ma si aprono inevitabilmente alle ripartenze del Lecco, che al 22' raddoppia: su un tiro di França da centro area c'è il tocco di mano di un difensore, seguito dal fischio del sig. Meloni; dal dischetto lo stesso attaccante ringrazia e firma la doppietta personale.
Al 28' Vignali accusa un forte dolore alla gamba destra e deve uscire: al suo posto dentro Crotti, con Di Gioia che si affianca a Baldo. I padroni di casa spingono, resistono alle "imbarcate" difensive e trovano il gol della speranza con Aquaro al 47', che gira splendidamente in porta un gran cross dalla destra di Menegazzo.
Qualcuno in casa bluceleste ripensa all'incredibile rimonta subita lo scorso aprile a Sesto San Giovanni, ma ci pensa proprio Crotti a spazzare via i fantasmi della paura: il contropiede da lui impostato porta al tiro Cardinio e alla respinta Celeste, ma il tap-in decisivo è proprio del trequartista bergamasco, che mette nuovamente il risultato in cassaforte.

La ripresa si apre con un grande azzardo di mister Zanetti, che inserisce Romano al posto di Di Gioia per un Lecco decisamente spregiudicato, mentre Corti inserisce Rebecchi, altro ex, al posto di Aquaro; è proprio il neotrato a battere Lazzarini al 6', ma è in netta posizione di fuorigioco e l'arbitro annulla. 
I padroni di casa provano ad impensierire i blucelesti, che si raccolgono in difesa e non rischiano praticamente nulla sulle azioni offensive degli avversari nonostante qualche bel pallone crossato a centro area per le testa di Mara e Mazzini.
Al 25' è invece França ad andare vicino al tris grazie a una spettacolare rovesciata che però finisce alle stelle; decisamente più preciso l'assist del brasiliano che permette di andare in rete a Cardinio, freddo nel battere il portiere di casa con un rasoterra di prima intenzione.

In classifica gli uomini di Zanetti salgono a quota nove punti, dietro a Pro Sesto e Piacenza, mentre i bianconeri devono inverire al più presto la rotta per non rimanere invischiati nei bassifondi.

Olginatese (4-3-3): Celeste; Corti, Ronchettti, Mara, Menegazzo (dal 31' s.t. Malvestiti); Palmieri (dal 31' s.t. Piantoni), Arioli, Rada; Rossi, Mazzini, Aquaro (dal 4' s.t. Rebecchi). A disposizione: Cappelli, Sangiorgio, Calò, Molteni, Maresi, Nasatti. All. Fabio Corti.

Calcio Lecco (4-2-3-1): Lazzarini; Meyergue (dal 12' s.t. Fratus), De Angeli, Pergreffi, Bugno; Baldo, Vignali (dal 28' p.t. Crotti); Di Gioia (dal 1' s.t. Romano), Cardinio, Ronchi; França. A disposizione: Serughetti, Redaelli, Fratus, Barzaghi, Colombo, Rigoni, Ramadan, Crotti. All. Sergio Zanetti.

Marcatori: França (L) al 5' p.t. e al 22' p.t. (su rigore); Aquaro (O) al 47' p.t., Crotti (L) al 50' p.t.; Cardinio (L) al 38' s.t.

Arbitro: Meloni di Carbonia (Agostino di Sesto San Giovanni, Passoni di Monza).

Note: giornata calda, terreno in buone condizioni; spettatori 600 circa; ammoniti: Mazzini, Menegazzo (O) e Pergreffi, Meyergue (L); espulso l'allenatore Fabio Corti (O) per proteste al 31' p.t; recueperi 4' nel pt e 3' nel st.

Immagini in collaborazione con www.leccochannelnews.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento