menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rigamonti festeggia dopo il gol

Rigamonti festeggia dopo il gol

Calcio Lecco, grande show a Fiorenzuola: 3-0 e vetta a tre punti

Nonostante l'assenza last-minute di França i blucelesti s'impongono sui rossoneri ridotti in nove: decidono Joelson (rigore), Rigamonti e Crotti. Cadono tre delle prime cinque in classifica, tra cui il Piacenza

Non bastano la pioggia e il campo pesante del Velodromo "Attilio Pavesi" di Fiorenzuola d'Arda a fermare il Lecco, così come non sono state sufficienti le quattro assenze "pesanti" per ridurre il potenziale offensivo, sconfinato, di una squadra che ha anche imparato a essere più ragionatrice quando ha tutto da perdere: De Paola può allargare ulteriormente il suo sorriso, perchè la sua creatura sta prendendo sempre più forma e le contemporanee sconfitte di Pro Sesto e Piacenza in una giornata da incubo per le prime della classe (oltre al Lecco nessuna delle prime cinque ha vinto e ben tre hanno conosciuto l'amaro sapore della sconfitta, ndr) proiettano lui e i suoi giocatori al secondo posto, a sole tre lunghezze dalla vetta.
L'odore della preda è ora molto forte: domenica contro il Seregno, perdente a Mapello, dovrebbero esserci anche Cardinio e França insieme a Baldo per un terzetto di rientri da far venire il mal di testa anche all'ex Cotroneo.
In un match che ad un certo punto sembrava diventato una corrida (i padroni hanno chiuso in nove già il primo tempo) i blucelesti sono stati bravi a non avere fretta di affondare, cogliendo con il solito Rigamonti il frutto di un possesso palla quasi ostentato; soprendente e finalmente convincente Crotti nel ruolo di regista, mentre Espinal accanto a lui cresce di partita in partita e Di Gioia sta via via perdendo la timidezza tipica della gioventù; bene anche la difesa, che ha lasciato visibilità a Lazzarini solo per il nome sulla distinta, vista l'inoperosità durata quasi cento minuti.
La sfida è lanciata, con il Seregno fuori dai giochi e la Pro Sesto che si sta ridimensionando dopo un avvio super sarà fondamentale agganciare quanto prima il Piacenza per poi correre appaiati e contendersi quel bellissimo sogno chiamato Lega Pro.

IL MATCH - De Paola deve rinunciare anche a França per un risentimento muscolare e al suo posto schiera il giovane Ramadan, accentrando Joelson nel ruolo del connazionale al centro dell'attacco; il rientrante Crotti viene schierato tra i protettori Espinal e Di Gioia, mentre a Turati tocca assistere al match nuovamente dalla panchina.
Passato un quarto d'ora di normale adattamento, i blucelesti fanno girare il pallone con velocità e sfondano al primo, vero affondo: Espinal porta palla sulla destra, dopodichè scarica al centro per Crotti che alza la testa e serve a Joelson un pallone che canta; sul brasiliano, liberato davanti al portiere, ritorna con troppa veemenza Sereni: è rigore netto, con annessa espulsione per il difensore, che lo stesso Joelson trasforma con una soluzione bassa e centrale.
Messa la partita in discesa i blucelesti fanno possesso palla, ma senza cercare lo sfondamento con insistenza; a regalare un ulteriore bonus è Girometta, che sul finale di tempo (41') paga il nervosismo dilagante e rifila una gomitata a Pergreffi: rosso diretto, "medio" ai tifosi blucelesti e tunnel degli spogliatoi imbeccato in anticipo sul tempo.

Nella ripresa ecco scendere in campo i blucelesti con addosso molta più cattiveria, incentivata dall'ingresso in campo di Rigamonti al posto di uno spento Ramadan: è proprio il "minibomber" al 18' a mettere in discesa la partita girando in porta con un gesto da attaccante di razza un bel cross dalla destra di Ronchi, sempre più certezza nello schieramento tattico di De Paola.
Passano tre minuti e i suoi uomini chiudono il match: Pergreffi compie uno slalom gigante sulla sinistra e serve l'accorrente Bugno: cross per la testa di Joelson e sponda che arriva giusta giusta tra i piedi di Crotti, bravo nell'infilare Comune per la terza volta grazie a una bella acrobazia.
Sono poi Pergreffi (25'), Rigamonti (39') e il subentrato Barzaghi (42') a mancare le occasioni per rendere eccessivo il passivo per una squadra, il Fiorenzuola, che è stata comunque ordinata nonostante la montagna materializzataglisi davanti praticamente sin da subito.

Fiorenzuola (4-3-3): Comune; Sereni, Piva, Fogliazza, Mameli; Masseroni (dal 15' s.t. Reggiani), Petrelli, Guglieri (dal 28' s.t. Ratti); Volpe (dal 32' s.t. Ferrari), Girometta, Sessi. A disposizione: Corradi, Orlandi, Pighi, Simone, Keqi. All. Alberto Mantelli.
Calcio Lecco (4-3-3): Lazzarini 6; Meyergue 6,5, De Angeli 6,5, Pergreffi 7, Bugno 7 (dal 38' s.t. Barzaghi sv); Di Gioia 7, Crotti 7,5, Espinal 7 (dal 19' s.t. Turati 6,5); Ronchi 7, Joelson 7,5, Ramadan 6 (dall'8' s.t. Rigamonti 7,5). A disposizone: Perelli, Redaelli, Colombo, França, Romano, Rigoni. All. Luciano De Paola 7.

Arbitro: Fabio Cassella di Bra (A. Pranteda e F. Ferrari).

Marcatori: Joelson (L) al 19' p.t.; Rigamonti (L) al 18' s.t., Crotti (L) al 21' s.t.

Note: serata fresca a tratti pioggia terreno in buone condizioni. Spettatori: 300 circa; ammoniti: Ramadan (L) espulsi: Sereni (F) al 18' per fallo da ultimo uomo e Girometta (F) al 41' p.t. per fallo violento; angoli: 0-8; recuperi: 2' nel pt; 3' nel st.

Immagini in collaborazione con www.leccochannelnews.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento