menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Meyergue festeggiato dopo il gol

Meyergue festeggiato dopo il gol

Calcio Lecco, la "classe operaia" al potere: Ciserano annichilito

Ghisalberti apre e colpisce un palo, poi Bugno, Meyergue e Di Gioia ribaltano completamente la situazione. Piacenza vittorioso al 92' sul Caravaggio

Il miglior Lecco della stagione espugna con grande merito il campo del sempre ostico Ciserano, ma storce la bocca per il gol di Matteassi al 92' che ricaccia il Piacenza dieci punti più su.
E allora dalla partita disputata in terra bergamasca i blucelesti devono prendere tutti gli altri aspetti postivi: nonostante le difficoltà e il gol iniziale di Ghisalberti hanno saputo soffrire (palo per lo stesso "10" poco dopo, ndr), ma non hanno mai perso la calma e hanno trovato con i terzini Bugno e Meyergue, oggi entrambi in formato deluxe, i varchi giusti grazie a delle giocate corali che mancavano all'appello da un po'.
I problemi certamente ci sono ancora, l'approccio non è stato dei migliori e anche in difesa è stato fatto un leggerissimo passo indietro rispetto al match contro la Virtus Bergamo (l'avversario era di altra caratura), ma dalla cintola in su tutti gli elementi si sono dimostrati "in palla" e decisivi: gigante Vignali con Baldo in mediana, Di Gioia ha finalmente bucato la rete anche in campionato, mentre i soprani dell'attacco si sono potuti prendere una giornata di riposo sottoporta sfornando comunque assist e giocate di qualità sopraffina.
Un successo importante per De Paola e i suoi, "macchiato" dal silenzio stampa di fine partita: al patron Bizzozero non sono piaciute alcune cose scritte in settimana e ha ordinato il silenzio ai giocatori, situazione che comunque è già sostanzialmente rientrata.
La prossima settimana il Piacenza sarà di scena a Seregno per un match difficilissimo contro un'altra squadra in grande forma: come finirà? Al "Rigamonti-Ceppi" l'orecchio sarà ben teso sulle vicende brianzole.

IL MATCH - L'allenatore bluceleste ripropone i medesimi undici che hanno schiantato la Virtus Bergamo la settimana scorsa e ritrova Turati, destinato alla panchina. Bertoni riaffida la "10" a Ghisalberti, al rientro dopo tre giornate di squalifica, affiancato dal sempreverde Salandra nel solito attacco atomico dei bergamaschi.
Sono proprio i padroni di casa a partire meglio: è del terzino Ghergu la prima conclusione in porta dopo soli trenta secondi, ma il pallone, colpito d'interno destro, si allarga troppo e finisce a lato senza creare grattacapi; pericoloso anche il Lecco poco dopo il quarto d'ora, ma Ronchi perde l'attimo a due passi da Consol e l'occasione evapora.
Il Ciserano si difende con ordine e si affida ai lanci lunghi per la testa di Salandra per far male agli ospiti: è proprio da uno spiovente di Suardi per il "9" che nasce il rimpallo con Pergreffi che favorisce l'inserimento da dietro di Ghisalberti, letale nel battere Lazzarini in uscita disperata.
I blucelesti continuano a giocare, ma tremano ancora su un'incursione dello scatenato dieci locale, che sfrutta un "buco" di Redaelli e colpisce il palo con un bell'esterno in anticipo sul portiere.
Il Lecco si scuote e due minuti dopo perviene al pareggio con Bugno, che scappa sulla sinistra, centra per França e si butta sul secondo palo a perfezionare il tiro-cross del brasiliano: è il primo centro stagionale per il vicecapitano, un po' massacrato nelle ultime settimane per le sue prestazioni opache.
Al 30' è Baldo a provarci con una bomba delle sue dai 25 metri, ma la palla sibila sopra la traversa con Consol proteso in tuffo.
E' il preludio al gol, che arriva insieme ad un'altra "prima volta" da ricordare: Meyergue mette giù un campanile a centrocampo e si lancia nella zona centrale lasciata sguarnita dai centrocampisti locali, scambia con França e batte il portiere con un pregevole tocco d'esterno sul secondo palo.

Nella ripresa il Lecco rientra in campo concentrato e deciso a chiudere i conti il prima possibile, ma l'imprecisione regna sovrana e non si registrano occasioni degne di nota (eccetto una conclusione di Ghisalberti da fuori parata da Lazzarini) fino al 28', quando Di Gioia sfrutta un altro campanile e batte per la terza volta Consol con una bellissima voleè sul secondo palo: è la prima rete in campionato con la maglia bluceleste per il giovane classe '96, che proprio contro il Ciserano aveva segnato lo scorso 24 agosto 2014 in Coppa Italia.
A questo punto i blucelesti abbassano il baricentro e concedono al Ciserano solo una conclusione di Ghisalberti controllata agevolmente da Lazzarini sul primo palo al tramonto della partita (44').

Immagini in collaborazione con www.leccochannelnews.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
LeccoToday è in caricamento