rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Sport Pescate

Calcio, Locatelli alla Gazzetta: "Brividi da Berlusconi, ora la Serie A"

Il giovane centrocampista del Milan a cuore aperto con la rosea: "Nuovo Montolivo? Lo spero"

Da anni trascinatore delle formazioni giovanili, davmesi presenza fissa con la Prima Squadra, oggi a Coldogno per trascinare i suoi compagni all'Europeo Under 19: la vita di Manuel Locatelli è quella di un giovane uomo con la valigia in mano, perennemente in viaggio nonostante i 18 anni appena compiuti.
D'altronde, il suo nome è sulla bocca di Adriano GallianiSinisa Mihajlovic, di tutti gli addetti ai lavori e, soprattutto, del suo presidente, quel Silvio Berlusconi che l'ha definito come "predestinato, sarà il nuovo Pirlo del calcio italiano", appellattivo che fa piacere ma si posa in maniera non indifferente sulle spalle di chi così viene etichettato.

Il lecchese centrocampista del Milan, diventato maggiorenne ad inizio gennaio, si è aperto con "La Gazzetta dello Sport" in un'intervista pubblicata sull'edizione odierna della rosea: "Ho avuto i brividi per le parole del presidente, sono state incredibili, così come mi hanno fatto piacere quelle di Di Biagio (ct dell'Under 21, ndr). L'Europeo è un traguardo da raggiungere per poi vincerlo, così come il Mondiale Under 20. Non sento la pressione, solo un grande orgoglio che mi aiuta a lavorare."

Lui come nuovo Montolivo al centro della mediana rossonera: "Lo spero, mi dà molti consigli in allenamento, sarebbe un sogno esordire in Serie A già quest'anno."

Da Pescate a San Siro la strada è stata certamente lunga, ma il primo traguardo è pronto per essere tagliato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, Locatelli alla Gazzetta: "Brividi da Berlusconi, ora la Serie A"

LeccoToday è in caricamento