rotate-mobile
Calcio Via Don Giuseppe Pozzi, 6

Calcio Lecco, questo è un pugno nello stomaco: tre errori lanciano il Renate

Per due volte in vantaggio, i blucelesti si fanno rimontare dalla tripletta di Galuppini

Partita folle al “Rigamonti-Ceppi”, teatro di un altro intensissimo Lecco-Renate. I blucelesti meritano per due volte di andare in vantaggio, ma in entrambi i casi, nei minuti finali dei due tempi, delle colossali disattenzioni, di Merli Sala prima e Pissardo poi, costano il pareggio di uno scatenato Galuppini. C’è abbastanza tempo per la beffa: a una manciata di minuti dalla fine lo stesso fantasista brianzolo ruba palla a Lakti sulla trequarti e brucia ancora Pissardo dal limite dell’area, confermandosi vera e propria bestia nera dei blucelesti (6 gol in 8 partite). Oltre al danno dell’harakiri c’è anche la beffa, perché il Lecco ha i diritti per lamentarsi di una direzione arbitrale tutt’altro che non convincente: a farne i danni soprattutto Petrovic, a segno a inizio ripresa sul risultato di 1-1 ma fermato dal signor Chichi di Palermo per un fuorigioco inesistente.

Le foto della partita

Lecco 2-3 Renate

Marcatori: Ganz (L) al 41’ p.t., Galuppini (R) al 43’ p.t.; Masini (L) al 31’ s.t., Galuppini (R) al 36’ s.t. e al 41’ s.t..

Lecco (3-4-1-2): Pissardo; Merli Sala, Marzorati, Enrici; Giudici (dal 1’ s.t. Lora), Masini, Kraja (dal 43’ s.t. Morosini), Zambataro; Iocolano; Mastroianni (dall’11’ s.t. Petrovic), Ganz (dal 37’ s.t. Lakti). A disposizione: Ndiaye, Celjak, Galli, Battistini, Di Munno, Reda, Bia, Buso. All. Zironelli.

Renate (4-3-1-2): Drago; Anghileri, Silva, Possenti, Ermacora; Marano (dall’11’ s.t. Celeghin), Ranieri, Baldassin (dal 33’ s.t. Rossetti); Galuppini; Chakir (dall’11’ s.t. Morachioli), Maistrello (dal 40’ s.t. Esposito). A disposizione: Moleri, Albertoni, Ferrini, De Meo, Tedeschi, Sala, Sarli, Merletti. All. Cevoli.

Arbitro: Gioele Iacobellis di Pisa

Note: spettatori 1.200 (824 paganti, 376 abbonati), oltre a circa 250 ragazzi del Settore Giovanile; ammoniti Ermacora, Possenti (R) e Marzorati, Lora, Masini (L); angoli 2-4.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio Lecco, questo è un pugno nello stomaco: tre errori lanciano il Renate

LeccoToday è in caricamento