rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Calcio Castello / Via Don Giuseppe Pozzi

Un bel Lecco si illude e poi cede al Venezia: addio ultime speranze

Per un'ora la squadra di Malgrati gioca un ottimo calcio e la sblocca con un capolavoro di Buso, poi ancora una volta da calcio d'angolo arriva il pareggio: in 3' i lagunari la ribaltano

Il Lecco accarezza a lungo una vittoria che avrebbe potuto far sorgere nuove speranze di rimonta in classifica, ma la solita amnesia su calcio d'angolo permette al Venezia di rimettere in carreggiata la partita del Rigamonti Ceppi e di portarla dalla propria parte nel giro di tre minuti.

Tutte le foto del match

l Venezia si fa vedere con una punizione da lontano al 15': Pierini non inquadra la porta. Al 21' dal nulla Buso inventa una giocata da Buso: salta secco Svoboda soffiandogli il pallone, sterza in area in mezzo a due e conclude con un tiro a giro sul palo lontano; 1-0 e gol fantastico.

Al 44' Novakovich si divora clamorosamente il raddoppio: sfrutta una palla persa dalla linea difensiva dei veneti, entra in area, sterza e prova un destro a giro che finisce fuori.

Le interviste post-gara

Ripresa. Dopo due minuti cross in area, Busio la colpisce di testa (forse più di spalla) e Melgrati compie un intervento prodigioso togliendola dall'incrocio dei pali. 

Al 57' da angolo Celjak si scontra con Degli Innocenti e perde la marcatura di Pohjanpalo: gioco da ragazzi per il capocannoniere della B insaccare l'1-1. E la partita cambia subito: il Lecco è in bambola, Busio calcia dal limite dell'area dopo un gran controllo e al 60' ribalta il risultato.

La squadra bluceleste perde le misure e non riesce più a opporre resistenza. Melgrati salva dal terzo gol ma arriva comunque una sconfitta che suona come una condanna.

Calcio Lecco 1-2 Venezia (1-0)

Marcatori: Buso (L) al 21' p.t., Pohjanpalo (V) al 13' s.t., Busio (V) al 15' s.t.

Lecco (4-3-3): Melgrati; Lepore, Celjak, Bianconi, Caporale; Ionita  (dal 25' s.t. Frigerio), Degli Innocenti (dal 25' s.t. Parigini), Sersanti; Crociata (dal 37' s.t. Lunetta), Novakovich (dal 30' s.t. Inglese), Buso (Saracco, Smajlovic, Lunetta, Salcedo, Salomaa, Capradossi, Guglielmotti, Ierardi, Lemmens, Galli). All. Andrea Malgrati

Venezia (3-5-2): Joronen; Svoboda, Idzes, Sverko (Dal 1' s.t. Altare); Bjarkason, Busio, Tessmann, Pierini (dal 20' s.t. Jajalo), Candela (dal 1' s.t. Zampano); Pohjanpalo (dal 41' s.t. Olivieri, Andersen (dal 1' s.t. Gytkiaer). (Bertinato, Grandi, Cheryshev, Lella, Dembelè, Ullmann, Ellertsson). All.: Paolo Vanoli

Arbitro: Matteo Marcenaro di Genova; Ass. Damiano Margani di Latina, Thomas Miniutti di Maniago. IV uomo: Fabrizio Ramondino di Palermo. Var: Gianpiero Miele di Nola (on site “Rigamonti-Ceppi”), Avar: Luca Pairetto di Nichelino (on site “Rigamonti-Ceppi”).

Note. Spettatori: 3.845, di cui 1.905 paganti e 473 ospiti. Ammoniti: Pohjanpalo, Lepore, Lunetta. Espulsione: Lunetta . Angoli: 0-3.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un bel Lecco si illude e poi cede al Venezia: addio ultime speranze

LeccoToday è in caricamento