Mercoledì, 12 Maggio 2021
Sport

La Carpe Diem Calolzio cede per 73 a 70 sul campo di Iseo

Una buona Carpe Diem Calolzio cede solo nei minuti finali ad un roccioso Iseo e alla sfortuna, nel match disputato ieri, sabato 15 novembre.

Iseo - Carpe Diem Calolzio: 73 - 70

CarpeDiem Calolzio : Motta 3, Paduano14, meroni 17, Brambilla, Pirovano, Corbetta, 18, Giacchetta, Risconi 2, Floreano, Bassani 16.

Iseo : coppi12, Zanini10, Acquaviva 23, Lorenzetti9, Cancelli 4, Saresera1, Prestini 6, Veronesi, Facchi, Crescini 8.

Una buona Carpe Diem cede solo nei minuti finali ad un roccioso Iseo e alla sfortuna. Si perchè oggi bisogna citare la dea bendata che in settimana è intervenuta negativamente su Calolzio facendo infortunare contemporaneamente due protagonisti della squadra e cioè Milan e Cesana , entrambi vittima di guai al ginocchio e se per Milan la situazione è in risolvimento, per Cesana bisognerà
attendere esito della risonanza magnetica.

Tornando alla partita Calolzio , fino a quando ne ha avuta di birra in corpo, è stato avanti, proponendo specie nei primi due quarti un ottimo basket, spettacolare e concreto al tempo stesso, sia in attacco che in difesa. Infatti all'intervallo la Carpe Diem era avanti di ben 10 punti ( 44 - 34 ). Un ritrovato Paduano, autore di 13 punti a metà partita, trascinava i compagni, con Bassani e Meroni molto
efficaci e autori rispettivamente di 12 e 10 punti all'intervallo lungo.

Naturalmenta alla ripresa del gioco i locali di Iseo, vogliosi di interrompere una preoccupante striscia di sconfitte e sostenuti a gran voce dal loro pubblico, iniziavano una rimonta con protagonista Acquaviva, fino a quel momento molto ben contenuto da Floreano e compagni e a metà terzo quarto la situazione tornava in parità sul 46 a 46... Un flash di meroni a fine tempo permetteva a Calolzio di
chiudere ancora in vantaggio il terzo quarto per 56 a 53.

Anche il quarto finale  proseguiva sui binari di una sostanziale parità di punteggio anche se purtroppo affiorava nei giocatori di Calolzio un evidente calo di fisicità legato anche alle rotazioni limitate a disposizione di coach Pasqua che, insieme ai 4 falli sia di Corbetta che di Bassani, non permettevano più alla CarpeDiem quella difesa aggressiva che era stata l'arma principale per costruire il vantaggio nei primi tre quarti di partita.

Nei concitati minuti finali decisiva risultava la precisione ai tiri liberi dei locali, 20 su 23 alla fine per loro , mentre la stanchezza annebbiava i giocatori di calolzio che purtroppo fallivano un paio di contropiedi che probabilmente sarebbero risultati decisivi per ribaltare l'inerzia nei secondi finali.

L'incontro si chiudeva quindi sul punteggio di 73 a 70 per Iseo. 'Peccato per l'occasione persa. Questo il commento finale al match di coach Pasqua: " abbiamo prodotto buon basket per larghi tratti della partita, un calo così evidente nella tenuta è giunto forse un pò inaspettato ma le rotazioni limitate , che non devono essere l'unica motivazione della sconfitta perchè di errori tecnici ne abbiamo commessi, non ci hanno permesso di mantenere quella intensità difensiva su cui avevamo costruito i nostri vantaggi. Attendo fiducioso inoltre che i nostri giovani, che oggi hanno avuto necessariamente maggiore spazio, facciano quel salto di qualità che ci aspettiamo da loro, sfruttando al meglio le occasioni a loro disposizione e questa era una succosa occasione."

Sabato prossimo la Carpediem giocherà ad Olginate alle ore 18 contro Bernareggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Carpe Diem Calolzio cede per 73 a 70 sul campo di Iseo

LeccoToday è in caricamento