menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bassani in azione

Bassani in azione

Carpe Diem Calolzio sconfitta da Opera nei secondi finali per 70 a 72

Pesante sconfitta sabato pomeriggio, 28 marzo, per la Carpediem Calolzio quella subita da parte di Opera; pesante non tanto nel punteggio, 72 a 70 per gli ospiti, ma per le conseguenze che essa ha determinato, cioè l'abbandono quasi definitivo del sogno play-off per la compagine del presidente Brini.

Carpe Diem Calolzio - Opera: 70 - 72 (21 - 19, 8 - 15, 22 - 17, 19 - 21)

Carpe Diem Calolzio: Motta,Paduano 14, Meroni 4 , Brambilla, Rusconi 5, Milan 3, Corbetta 17, Cesana 15, Floreano, Bassani 12. All. Michele Pasqua

Opera : Cappellari 16, Saccà 11, Scartezzini, 2, Torresani, Spirolazzi13, Frasacco, Preli3, Daverio 5, Fusella 9. Di Gianvittorio 13. All Cesare Angeretti

Arbitri: Pietro Bettini, Roberto Reguzzoni

Il primo quarto è stato equilibrato , con gli ospiti , sicuramente meno telentuosi tecnicamente,che mettevano in campo una energia ,soprattutto difensiva, sicuramente maggiore. PerCalolzio il buon inizio in attacco di Cesana permetteva ai locali di rimanere agganciati ad Opera e il quarto si concludeva con il punteggio di 21 a 19 per la Carpediem.

La seconda frazione di gioco invece vedeva i locali subire la velocità degli ospiti e la loro difesa aggressiva che costringeva Calolzio a segnare la miseria di 8 punti con tanti, troppi errori e troppe palle perse, errore questo purtroppo ricorrente in tutta la stagione....
Il punteggio all'intervallo era di 34 a 29 per Opera.

L'inizio del terzo tempo era disastroso per Calolzio , con gli ospiti ad allungare nel punteggio  fino ai 10 punti di vantaggio, 46 a 36, ma 5 minuti di " vera" Carpe Diem ricucivano lo strappo, con capitan Paduano in evidenza con buone conclusioni dall'arco dei 6,25 supportato anche da Corbetta, e il terzo quarto terminava con il punteggio di 51 a 51 e , si sperava , con l'inerzia dell'incontro
ribaltata, in questo senso, era l'inizio dell'ultima frazione di gioco, dove ancora Paduano e Corbetta, con un flash di uno , fino a quel momento, spento Bassani, fermato in settimana peraltro da una fastidiosa influenza che ne ha prosciugato le energie, e la Carpediem andava avanti di 5 punti, sul 59 a 54, ma Opera non mollava mai, e si riportava sotto con Fusella e Cappellari sugli scudi.

Da quel momento fino al termine è stato un susseguirsi di emozioni con continui sorpassi tra le due compagini, con Corbetta e Paduano che tenevano in contatto la Carpe Diem con precise conclusioni da fuori fino all'ultima azione dove Cesana , in  penetrazione, subiva una stoppata da un monumentale Fusella, il centro di Opera, e la partita teminava con il punteggio di 72 a 70 per gli ospiti.

Dopo la sosta pasquale la Carpediem incontrerà , sempre in casa, la forte compagine di Gazzada  con la motivazione di vendicare , sportivamente parlando , la sconfitta subita dopo un tempo supplementare subita all'andata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento