Sport

Montagna: Panzeri, Giarletta e Lamantia in vetta al Cerro Torre

Dall'Argentina arriva la notizia di un'altra grande affermazione per l'alpinismo lecchese

Un'istantanea della scalata sul Cerro Torre

Il Cerro Torre è ancora una volta terra di conquista per gli scalatori lecchesi. Giovedì 25 Giovanni Giarletta, Manuele Panzeri e Tommaso Sebastiano Lamantia, varesino, hanno raggiunto la vetta che si staglia nella parte argentina della Patagonia: partiti a dicembre 2017, il vice capostazione del Soccorso Alpino e la Guida Alpina di Ballabio hanno condotto la cordata sino ai 3128 mslm dell'aguzza cima.

La scalata si è svolta sulla parete ovest ed è durata la bellezza di tre giorni: ripercorsa in toto la Via dei Ragni aperta nel 1974 dalla cordata guidata da Casimiro Ferrari. "Cumbre! E’ stata un’avventura epica dove abbiamo dato e speso ogni singola nostra risorsa. Due giorni in truna con tempesta e tre giorni di scalata con un bivacco a 40 metri dalla cima seduti all’addiaccio. La discesa è stata tremenda nel cuore di una tempesta. Siamo emozionati e felici ma è stata veramente durissima": questo il commento dei tre scalatori una volta tornati con i piedi a valle.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montagna: Panzeri, Giarletta e Lamantia in vetta al Cerro Torre

LeccoToday è in caricamento