Venerdì, 22 Ottobre 2021
Sport

Calcio, Lecco e Comune firmano un manifesto: «Serve azione corale per tenere alta la qualità»

Lunga lettera firmata dal patron Paolo Di Nunno, amministratore delegato della storica società di via Don Pozzi che vanta oltre cento anni di storia e si appresta a ripartire, e il sindaco Mauro Gattinoni

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Sostenere lo sport significa sostenere le giovani generazioni, accompagnandole lungo un percorso sano capace di formare carattere, spirito di squadra, attitudine al merito e al risultato. Per questo, oggi, il Comune di Lecco appoggia le iniziative sportive della storica squadra cittadina Calcio Lecco 1912 una vera un’istituzione sportiva con oltre 100 anni di attività.

Fondata nel 1912, ha disputato tre tornei di Serie A (l’ultimo dei quali nella stagione 1966-1967) e undici di Serie B (l’ultimo dei quali nell’annata 1972-1973); annovera nel suo palmarès la vittoria di una Coppa Italia Semiprofessionisti in campo nazionale, e una Coppa Anglo-Italiana in ambito internazionale. Rifondata nel 2016, la società conquista una storica promozione in serie C nella stagione 2018-2019 e nel 2020-2021 raggiunge anche l’accesso storico ai Playoff per la promozione in Serie B. Oltre alla Prima squadra maschile con i suoi importanti risultati raggiunti, la Calcio Lecco 1912 sta investendo sull’inclusione delle donne, sulla crescita del calcio femminile in Italia, sullo sviluppo dei settori giovanili e sulla promozione di occasioni per i bambini e le bambine (circa 250) per avvicinarsi alla bellezza del calcio.

Attualmente la Calcio Lecco ha, infatti, diverse squadre attive: a partire dalla stagione 2021-22 è stata creata anche la Prima squadra Femminile, un nuovo capitolo fondamentale. Inoltre, la Calcio Lecco vanta un ottimo Settore Giovanile composto dalla Berretti (la seconda squadra), la Primavera 3 e da diverse formazioni che vanno dall’Under 17 all’Under 9 maschili, ma anche le Under 17, 15, 13 e 10 femminili. Infine molte iniziative sono promosse per i giovanissimi come il City Camp e, a partire dal 2021, anche il Women City Camp per tutte le appassionate del panorama calcistico femminile.

Considerato il valore che la Calcio Lecco 1912 riveste per la città di Lecco e gli importanti traguardi sportivi, la promozione dei valori dello sport e l’investimento per un calcio di qualità, inclusivo e attento ai più piccoli, il Comune di Lecco invita a sostenere questa realtà: serve ora un’azione corale di imprenditori, famiglie, e appassionati per tenere alta la qualità ed il blasone sportivo blu-celeste.

Mauro Gattinoni
Sindaco di Lecco

Paolo Di Nunno
Amministratore Delegato Calcio Lecco 1912

Per contattare la Calcio Lecco 1912:
0341 283209 – aclecco@aclecco.it

Di seguito le dichiarazioni del patron del Lecco, Paolo di Nunno, a margine della nota congiunta con il Comune di Lecco:

Ringrazio innanzitutto per il sostegno la giunta comunale di Lecco, che è consapevole delle difficoltà economiche che sta avendo la società, ma ora è arrivato il momento che anche gli imprenditori, le famiglie e gli appassionati si facciano avanti e mi diano un aiuto concreto e sostanzioso.

La squadra per quest’anno è fatta ed è pronta ad iniziare la stagione, ma io non posso andare oltre a questo.

Ho raggiunto il tetto massimo, e sono disposto a lasciare gratuitamente la società ad un imprenditore serio, perché a me dispiacerebbe che il calcio scomparisse in una città bella e ricca come Lecco. 

Purtroppo i costi sono diventati per me insostenibili, aggravati dalla pandemia Covid-19 in cui ho dovuto spendere tanti soldi per tutte le precauzioni sanitarie necessarie.

Inoltre, da quando il Calcio Lecco è stato riportato in Serie C, ha acquisito una dimensione nazionale infatti, oltre all’attenzione mediatica e delle televisioni che ne è derivata, persino la Nazionale Italiana U17 ha chiesto di venire a giocare allo stadio Rigamonti-Ceppi l’amichevole dell’11 agosto contro la Svizzera, in vista delle fasi finali dell’Europeo di categoria.

Per tutti questi motivi, mi rattristerebbe vedere scomparire il calcio a Lecco e chiedo ai cittadini di ascoltarmi e capire qual è la vera situazione della società.

Grazie a tutti,
Paolo Di Nunno

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, Lecco e Comune firmano un manifesto: «Serve azione corale per tenere alta la qualità»

LeccoToday è in caricamento