menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cristina Bonacina sul podio messicano

Cristina Bonacina sul podio messicano

Corsa sui grattacieli: Cristina Bonacina seconda a Città del Messico

La calolziese del Gp Talamona brilla nella prova sul World Trade Center messicano, 42 piani e 866 gradini: nel computo delle due manche è beffata soltanto di due decimi di secondo

Non conosce soste, l'attività di Cristina Bonacina nella corsa sui grattacieli. A Città del Messico la calolziese ha preso parte alla ventesima gara stagionale, cogliendo un clamoroso secondo posto.

«Sono veramente incredula di come è andata la gara, la prima manche sui 42 piani e 866 gradini del World Trade Center di Città del Messico mi ha visto fare il quarto miglior tempo - racconta l'atleta del Gp Talamona - mentre la seconda prova con partenza in linea, stile Formula uno, ho saputo interpretarla al meglio e per un soffio non c'è scappata la vittoria».

Bonacina, il bilancio del 2018 è ottimo

Bonacina è stata beffata per solo 2 decimi di secondi nel concitato arrivo, davvero un'inezia.

La calolziese era reduce la settimana precedente dall'ascesa alla Torre Colpatria di Bogotà dove aveva chiuso in undicesima piazza e prima europea. «Forse a Bogotà ho pagato maggiormente la quota e il fuso orario, visto che ero arrivata solo due giorni prima, dopo imi sono trasferita subito a Città del Messico senza rientrare in Italia e mi sono acclimatata al meglio abituandomi anche alla quota. Così ho potuto gareggiare ad "armi pari"».

Cristina ormai gareggia sui grattacieli dal 2007 e conta al suo attivo ben 128 grattacieli scalati e questi ottimi risultati la spronano a continuare in questa insolita specialità. È proprio di queste ore la notizia della sua selezione per partecipare alla scalata della Tour Eiffel nel marzo 2019.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento