menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Optimist vela

Optimist vela

Dervio salpa con la Coppa Primavela e gli Italiani giovanili

Dal 6 al 13 settembre il comune altolariano ospiterà i due importanti eventi velici.

Un evento importante, sotto il profilo sportivo ma anche sotto quello turistico. Dervio ospiterà la prossima settimana la Coppa Primavela e i Campionati nazionali giovanili classi in singolo, e per due giorni diventerà la capitale nazionale della vela.

Breva da Sud e Tivano da Nord: l'altolago è il luogo ideale per ospitare un evento simile, con scenari da sogno per i partecipanti. In dieci giorni, dal 6 al 13 settembre, è previsto l'arrivo di 1.500 persone, con tutto l'indotto legato al loro soggiorno, di cui circa 700 atleti. In acqua scenderanno 120 gommoni d'appoggio. 

Prima  regata  in  programma,  la  Coppa  Primavela-Coppa  del  Presidente-Coppa  Cadetti, che  dopo  due  giorni  (3-4  settembre)  dedicati  all’accoglienza  dei  numerosi  partecipanti, sarà inaugurata sabato 5 con la classica, spettacolare sfilata di apertura che dal Comune di  Dervio  porterà  i  giovani  atleti,  gli  accompagnatori  e  le  famiglie  fino  al  Parco  della Boldona. Il giorno successivo, domenica 6, le prime regate per le classi Optimist, l’Equipe Under 12 e tavole a vela Techno 293, con oltre 300 piccoli velisti in acqua anche lunedì 7 e martedì 8, terza e ultima giornata della manifestazione che si chiuderà nel pomeriggio con la premiazione. A seguire, arrivo e gare per i numerosi regatanti e rispettivi accompagnatori per i Campionati nazionali giovanili classi in singolo, il secondo evento di vela sul Lario. Una regata aperta alle classi Optimist, Laser Radial, Laser 4.7 e Techno 293, in cui saranno assegnati i titoli Nazionali giovanili (Under 13, 15, 16, 17 e 19, a seconda delle classi) e le cui prime prove si svolgeranno giovedi' 10 settembre (conclusione domenica 13).

Durante la presentazione ufficiale svoltasi a Dervio, l'assessore regionale allo Sport Antonio Rossi ha lodato la macchina organizzativa della Fiv e del Comune di Dervio. «Sulla sponda lecchese del lago di Como - ha dichiarato - dove non manca mai il vento, si sfideranno i migliori atleti delle categorie Juniores e Cadetti. La Regione intende dare un contributo anche ai vari comitati regionali. Mi sono reso conto, infatti, che le Federazioni hanno pochi soldi per fare le attività e il rischio è quello che i ragazzi tendano ad abbandonare la pratica sportiva non seguendo, magari, modelli come Leo Callone, il "Caimano del Lario", cui faccio gli auguri miei e di Regione, per i settant'anni. E complimenti al sindaco per le infrastrutture cicloturistiche che sono state realizzate e che hanno valorizzato il turismo, anche sportivo, intorno al lago di Como».
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Attualità

Lecco e la Lombardia da oggi tornano in zona arancione: in vigore nuovi divieti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento