menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Due giorni della Brianza" al via la due giorni di grande trial

Presentato nel tardo pomeriggio di oggi, giovedì 19 febbraio, presso la sala consigliare del comune di Oggiono la 33^ edizione della "Due giorni della Brianza" di trial organizzata dal Moto Club Monza nei giorni sabato 28 febbraio e domenica 1° marzo .

Presso la sala consigliare del comune di Oggiono,  nel tardo pomeriggio di oggi, giovedì 19 febbraio, è stata presentata la la 33^ edizione della “Due giorni della Brianza” di trial organizzata dal Moto Club Monza nei giorni sabato 28 febbraio e domenica 1° marzo, nell’oggionese.

Dopo l’espletamento dei classici adempimenti burocratici la gara vera e propria partirà alle 10,30 di sabato 28 febbraio, con i concorrenti che partiranno a distanza di un minuto. Il percorso avrà uno sviluppo totale di 32,2 Km su di un solo giro con inserite 20 zone controllate. Il tempo ideale di percorrenza è fissato in 5,30 ore.

 La domenica 1° marzo la partenza avverrà alle 8,30, con i concorrenti che partiranno sempre a distanza di un minuto.  Il percorso avrà uno sviluppo totale di 37,4 Km. Su di un solo giro con l’inserimento di 30 zone controllate. Il tempo ideale di percorrenza è fissato in 6 ore.

La cerimonia di premiazione si terrà domenica 1° marzo, alle ore 17,30, presso lo Stendhal sport Club di Oggiono.

“Ringraziamo ancora una volta il comune di Oggiono  - Oscar Malugani speaker della manifestazione - ed il suo sindaco Roberto Ferrario per averci ospitato in questa particolare occasione in cui presentiamo la 33^ edizione della “Due giorni della Brianza” di trial organizzata dal Moto Club Monza, che ha appunto come sede di partenza ed arrivo Oggiono. Ad oggi abbiamo una settantina circa di iscritti con la presenza di molti stranieri”.

“Orami abbiamo tutto pronto – prosegue il Presidente del Moto Club Monza Damiano Cavalieri – le tracciature, i percorsi. Quest’anno abbiamo deciso di intitolare il trofeo di quest’anno a Giulio Mauri, recentemente scomparso, che è stato l’ideatore di questa competizione. Nell’edizione di quest’anno sono state introdotte alcune novità come la riduzione dei trasferimenti, inserito la categoria Top per dare un po’ più di spettacolo. Anche quest’anno avremo la presenza del pluricampione Matteo Grattarola delle Fiamme Oro, gruppo sportivo della Polizia.  Ci tengo a ringraziare tutti coloro che ci hanno dato una mano a preparare questa gara perché  organizzare un evento di questa portata e complessità non è certo facile”.

“Essere riusciti a portare una manifestazione di questa importanza – sottolinea il sindaco Roberto Ferrari – ha permesso a noi stessi abitanti del territorio di scoprire delle zone non molte conosciute, ma di particolare bellezza. Devo ringraziare il Moto Club della Brianza perché sono sempre entrati in punta di piedi in queste zone molto sensibili dal punto di vista ambientale, con il massimo rispetto di un ambiente molto particolare. Altro aspetto importante è la riscoperta della cava della Malavoglia, che per molti anni è stato un luogo importante per il nostro territorio e che recentemente è stata sistemata”.

Poi la parola passa ad un campione della specialità e cioè Fabio Renzi, vincitore di 16 titoli italiani e compagno di squadra di Matteo Grattarola: “Come Gruppo sportivo Fiamme Oro della Polizia abbiamo sempre dato molta importanza a questa gara perché apre ufficialmente la stagione, ci permette di toglierci un po’ di ruggine accumulata nella stagione invernale. 

A chiudere la presentazione è intervenuto Ferdinando Pucci Ceresa: “Colgo l’occasione di questo incontro per proporre agli amici del Moto Club della Brianza di attivarsi per riportare in qui in Brianza il mondiale di Trial, evento che era già avvenuto già molti anni fa in Valsassina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento