menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il giovane Maxime Tabatruong

Il giovane Maxime Tabatruong

Futures di Lecco, cadono tre favoriti alla vittoria finale

Eliminati all'esordio Giannessi, Balleret e Travaglia. Avanti Trevisan e la coppia di giovani americani Paul-Rybakov.

La pioggia ha caratterizzato la seconda giornata del torneo internazionale "Città di Lecco", dove a causa della pioggia i match sono stati interrotti per un paio d'ore dalle 14 alle 16 circa. Non sono mancate, però, le sorprese in questo martedì. Cadono, infatti, tre dei candidati alla vittoria finale: Alessandro Giannessi, Benjamin Balleret e Stefano Travaglia. 
Giannessi aveva un primo turno insidioso ma alla portata, e forse a sorprenderlo è stato il non conoscere bene il francesino Maxime Tabatruong, ancora esile fisicamente ma dal tennis naturale. Il transalpino si è imposto in rimonta al terzo set. Fuori anche la testa di serie n° 4, il monegasco Benjamin Balleret, ormai lontano parente di quello che impegnò Federer al Master 1000 di Montecarlo qualche anno fa; dell'americano Tommy Paul, però, si sentirà parlare ancora perché gioca un tennis solido ed efficace, con due ottimi fondamentali e un servizio a garantire molti punti. I due ragazzini terribli inviati a Lecco dalla Usta hanno ben figurato entrambi, anche Alex Rybakov è passato senza patemi. 
La giornata è stata soprattutto all'insegna della lingua francese: avanti Adrien Puget che ha lasciato la miseria di due game a Vilardo, e Samuel Bensoussan che si è aggiudicato il derby con Groll. Peccato per Jonata Vitari, lecchese entrato in tabellone con la wild card, mai in partita contro l'esperto Alessandro Bega. Non è andata molto meglio a un giovane invitato invece dalla Federazione italiana, Gianluca Di Nicola, travolto dal rampante torinese Lorenzo Sonego.
In serata, hanno fatto il loro esordio due dei favoriti e solo uno non ha tradito le attese. Matteo Trevisan, domani compagno di doppio di Lorenzo Frigerio, ha impiegato poco più di un'ora per avere ragione dell'australiano Marc Polmans, mentre Stefano Travaglia è stato battuto al terzo dal coriaceo toscano Giacomo Oradini, tre anni fa finalista all'Open nazionale a Lecco. Decisivi due tie-break conclusi entrambi 7-5, inutile lo sforzo di Travaglia capace di recuperare un break sul 3-5 nel set conclusivo. Domani dalle ore 12 giornata di ottavi di finale con questi accoppiamenti: Langer-Ficovich; Stefanini-Trevisan; Oradini-Sonego; Bega-Martinez; Giacalone-Tabatruong; Bensoussan-Paul; Mager-Puget; Rybakov-Molteni. 

Singolare, tabellone principale
Primo turno: Giacalone (Ita, 5) b. Rondoni (Ita) 2-6 6-3 6-2, Rybakov (Usa) b. Fallert (Ger) 6-3 6-2, Martinez (Arg, 8) b. Arneodo (Mon) 6-4 1-6 6-3, Paul (Usa) b. Balleret (Mon, 4) 7-5 6-3, Bensoussan (Fra) b. Groll (Fra) 6-4 6-3, Tabatruong (Fra) b. Giannessi (Ita) 5-7 6-4 7-5, Trevisan (Ita, 7) b. Polmans (Aus) 6-2 6-4, Sonego (Ita) b. Di Nicola (Ita) 6-0 6-2, 

In serata: Bega (Ita) b. Vitari (Ita) 6-0 6-1, Puget (Fra) b. Vilardo (Ita) 6-2 6-0, Oradini (Ita) b. Travaglia (Ita, 3) 7-6 3-6 7-6.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento