menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stefano Gheza, dimissionario Assessore allo Sport del Comune di Lecco

Stefano Gheza, dimissionario Assessore allo Sport del Comune di Lecco

Club House Rugby, Gheza si dimette: "Decisione irrevocabile"

L'Assessore allo Sport del Comune di Lecco ha deciso di lasciare vacante la carica dopo la bufera che l'ha colpito negli ultimi due giorni

Stefano Gheza, dopo due giorni di rilfessioni, ha deciso di dimettersi. Il Presidente del Rugby Lecco 1975 e, ormai ex, Assessore allo Sport del Comune di Lecco, ha deciso di lasciare vacante la carica in seguito a quanto accaduto in merito alla Club House dei Leoni.

La decisione di Gheza

Il Presidente dei "Leoni" ha così comunicato la sua scelta:

"Ho riflettuto molto questa notte sulle ultime vicende. Ho deciso irrevocabilmente di dimettermi dall'incarico di assessore. 
Di seguito le mie ragioni, che ho comunicato poco fa al nostro Sindaco, Amico sincero, ed al Segretario Generale. 
E stata un'esperienza bellissima, ma i "miei" Leoni del Rugby Lecco, dal più piccolo di 4 anni al più vecchio, sono la mia seconda famiglia e scelgo, da buon "papà", di stare con loro e di "tagliare" ogni sorta di polemica che possa pregiudicare questa bellissima realtà sportiva, in particolare in conseguenza del mio incarico di Assessore allo sport e Presidente della medesima.

Caro Virginio,
con riferimento alle ultime vicende giunte a pubblica notorietà, ho riflettuto molto attentamente sulle scelte politico-istituzionali da compiere.
Devo premettere che sono stato onorato della chiamata da parte Tua, a suo tempo, all’incarico di assessore alle politiche sportive.
Ho accettato l’incarico con entusiasmo, con voglia di fare, nell’interesse della Città ed in particolare dei giovani che si avvicinano alle attività sportive.
Nel momento in cui tuttavia la mia presenza può risultare, come si sta rivelando, un elemento di polemica politica smodata ed a tratti assai strumentale, non intendo prestarmi a quella che ritengo una stortura nel fare politica, pur comprendendo che la dialettica, ed entro certi limiti pure gli attacchi personali, fanno parte di essa, specie negli ultimi tempi.
Anche al fine dunque di non creare fatica all’azione della maggioranza, ho deciso di rassegnare le mie dimissioni irrevocabili con effetto immediato dall’incarico di assessore alle politiche sportive.
Desidero tuttavia ribadire che depositerò una memoria avanti i competenti Uffici per sostenere e dimostrare la totale assenza di responsabilità sotto il profilo urbanistico e giuridico in genere a riguardo della vicenda della Club House concessa in uso al Rugby Lecco.
Il mio dovere tuttavia di evitare che, attraverso questa vicenda, venga reso oggetto di attacco a livello di pubblica opinione e di mezzi di comunicazione, anche il Rugby Lecco, costituisce motivo ulteriore per la mia scelta che ti comunico con la presente.
Desidero ringraziare Te e gli altri Amici della Giunta in particolare per il clima di attiva collaborazione che si è creato in questi anni e ribadire tutta la mia deferenza nei confronti delle Istituzioni, ivi compreso il Consiglio Comunale nella sua completezza.
Un ringraziamento anche ai Funzionari, ad Angelo, Betty e Susy dell’Ufficio Sport ed al Segretario Generale, che mi legge per conoscenza, in particolare.
Un caro saluto e con immutata stima ed amicizia.
Stefano."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento