"Giir di Mont": presentata la ventisettesima edizione della Skyrace di Premana

Confermate per il 28 Luglio la mountain run di 32 km e il Mini Giir di Mont di 18 km

Tante le persone che hanno preso parte alla presentazione del Giir di Mont

Giovedì, al Centro di Formazione Professionale Alberghiero di Casargo, è stata presentata la 27^ edizione del Giir di Mont, gara di corsa in montagna di 32 km per 2400 metri di dislivello positivo quest'anno tornata ad essere parte del Circuito La Sportiva, alla quale si affianca il Mini Giir di Mont, gara di 18 km per mille metri di dislivello positivo. A fare gli onori di casa Marco Cimino, Direttore del Cfpa di Casargo, alla presenza del presidente dell'Associazione Sportiva Premana (A.S.P.) Massimo Sanelli, del sindaco Elide Codega, del presidente della Pro Loco Premana Denis Fazzini, di Stefano Gianola presidente di Rete Imprese Montagne Lago di Comoe di Giovanni Combi presidente della Banca della Valsassina, main sponsor dell'evento. A condurre la presentazione Delio Fazzini.

Giir di Mont, nonostante le calamità naturali

Numerosi i presenti in sala tra cui tanti sponsor, oltre a Francesca Codega portavoce del gruppo di universitari che hanno dato vita all'iniziativa #Premananonsifermae al Top Runner lecchese Daniel Antonioli in forza all'Esercito. Un'edizione speciale, quella del 2019, ortemente voluta dal Comitato Organizzatore e da tutta la Comunità di Premana, nonostante l'evento calamitoso del 12 Giugno che ha messo in ginocchio il paese, causando danni ingenti a seguito di frane e smottamenti. Giir di Mont confermato quindi, anche se il percorso potrebbe subire qualche modifica, proprio a causa del maltempo che ha devastato il territorio.

«Stiamo facendo il possibile per mantenere il percorso tradizionale – ha spiegato a nome del Comitato Organizzatore Francesco Tenderini - ma ci sono alcuni passaggi tutt'ora soggetti all'ordinanza di inagibilità, quindi solo a ridosso del 28 Luglio potremo dire se il percorso sarà identico agli altri anni o se subirà qualche modifica». Intanto fioccano le iscrizioni: «Senza fare anticipazioni, abbiamo già la conferma di diversi Top Runner e atleti provenienti da 13 Nazioni tra cui: Argentina, Australia, Nuova Zelanda, Kenya e Ruanda», ha sottolineato Tenderini.

Tra i Top Runner non mancherà Daniel Antonioli, terzo nella passata edizione: «Ho fatto tante gare in Italia ed Europa – ha dichiarato - ma il Giir di Mont è unico e ti regala emozioni impagabili. Quest'anno, con quello che è successo, c'è un motivo in più per esserci». Novità di questa 27^ edizione il Premio a Squadre per soli atleti amatoriali battezzato “Team di Mont”. «Gli atleti della 32 km dovranno comporre una squadra di cinque persone – ha proseguito Tenderini - La classifica delle squadre partecipanti si baserà sui quattro migliori piazzamenti di ciascun team, con un bonus per le componenti femminili. Stilata la classifica, verranno premiati i primi migliori tre Team».

Il "Giir" su "Icarus"

Ma le novità non finiscono qui: il Giir verrà seguito dal format Icarus che manderà in onda, nel mese di Settembre, un servizio sui canali Sky Sport HD. Inoltre, in questa edizione sarà dedicato ancora più spazio ai giovani runners. Confermata la gara riservata ai bambini in programma sabato sera alle ore 20, mentre per la prima volta, il pomeriggio verrà organizzata una gara riservata a ragazzi e ragazze (divisi per categorie) su un percorso di 2km ancora da definire.

Come sempre, il sabato sera, vigilia della gara, è dedicato al briefing tecnico per gli atleti e ad arricchire il programma serale ci sarà l'incontro con la valdostana Milena Bethaz, la guardaparco del Parco Nazionale Gran Paradiso tornata in servizio 15 anni dopo essere stata colpita da un fulmine che racconterà la sua incredibile storia. Incredibile come del resto è la determinazione di Premana e dei premanesi nel voler fortemente questo Giir di Mont nonostante i disastri causati del maltempo il 12 Giugno scorso.

Il sostegno degli sponsor e della Pro Loco

«Quando si rompe un formicaio, non passa un secondo che tutte le formiche si attivano e si mettono al lavoro per risistemare il danno – ha esordito il presidente dell'Asp Massimo Sanelli – Così sono stati i premanesi. Subito dopo il nubifragio del 12 Giugno si sono attivati come formiche e si sono messi, uno a fianco all'altro, a lavorare. Oggi sono orgoglioso di essere premanese e di poter dire di vivere in paese di formiche. La Conferma del Giir di Mont è la dimostrazione della forza della nostra Comunità, di un paese che nonostante una ferita pesante si muove e non si ferma».

«Queste iniziative ci aiutano ad andare avanti – ha dichiarato il sindaco Elide Codega – Sono il simbolo del nostro essere Comunità. Il Giir di Mont è il nostro biglietto da visita e quest'anno lo sarà ancor di più. Per questo voglio ringraziare tutti coloro che si stanno impegnando per la buona riuscita della manifestazione».

Giovanni Combi, presidente della Banca della Valsassina, main sponsor della gara, ha ricordato: «Siamo partner del Giir di Mont sin dalla prima edizione quando la banca non era ancora una BCC. Questo evento dà lustro a Premana e a tutto il territorio della Valsassina a livello nazionale e mondiale. La Valsassina tutta è rimasta colpita da quanto accaduto a Premana e nei comuni di Primaluna e di Dervio anche loro devastati dal maltempo, ma siamo gente di montagna, abituati alle difficoltà, e sono sicuro che ne usciremo ancora più forti di prima».

Stefano Gianola, presidente di Rete Imprese Montagne Lago di Como a cui aderiscono 160 imprese si è detto “riconoscente” verso l'Asp e Premana: «Siamo stati colpiti da una calamità naturale di portata storica, ma per contrappasso ho visto una voglia ancor più forte nel realizzare questa edizione speciale del Giir di Mont. La nostra macchina con cui gestiamo la ricettività è rodata ormai da anni. Il centro unico prenotazioni, nato con il Giir da un suggerimento del Comitato Giir di Mont sta lavorando già da mesi e ci sono già numerose prenotazioni».

La Pro Loco di Premana per voce del suo giovane presidente Denis Fazzini si è detto «orgoglioso di collaborare con il Comitato Giir di Mont – aggiungendo – Si tratta di una collaborazione solida e salda. Ringrazio il Comitato per la fiducia che ci viene rinnovata ogni anno. Cercheremo di meritarla e di ripagarla, anche facendo gli straordinari qualora fosse necessario per garantire la buona riuscita dell'evento».

I giovani sono protagonisi

Giovani sempre più protagonisti a Premana. Ed infatti, l'iniziativa #Premananonsiferma con l'attivazione di una raccolta fondi è nata proprio da un gruppo di universitari: «A seguito dei disastri causati dal maltempo – ha spiegato la portavoce Francesca Codega – Volevamo fare qualcosa di concreto. Così abbiamo deciso di dare vita all'iniziativa #Premananonsiferma. Si tratta di una raccolta fondi per la quale è stata data una veste ufficiale grazie al già presente Fondo Comunità di Premana, inserito nell'ambito Fondazione Comunitaria del Lecchese. I fondi raccolti verranno elargiti agli Alpeggi e alle associazioni che dovranno sistemare i danni causati dal maltempo».

Premana-Non-Si-Ferma

Proprio ai capi alpe dei 13 alpeggi in cui transita il Giir di Mont (Chiarino, Barconcelli, Casarsa, Forni Sopra e Forni Sotto, Vegessa, Fraina, Caprecolo, Rasga, Premaniga, Solino, Piancalada, Deleguaggio) il Comitato ha consegnato loro un prezioso dono: una motosega Stihl. «Un segno e un piccolo contributo – ha dichiarato Filippo Fazzini a nome del Comitato – Ben sapendo il lavoro che state facendo e che dovrete fare per sistemare gli alpeggi».

Appuntamento quindi il 28 Luglio a Premana con la 27^ edizione del Giir di Mont con iscrizioni aperte fino al 24 Luglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Addio cara mamma, sei stata una donna fortissima»

  • Usmate Velate, schianto tra due auto sulla Provinciale: morto un lecchese di 26 anni

  • I pendolari Trenord lanciano il loro "sciopero": «Un mese tutti senza biglietti e abbonamenti»

  • Lurago D'Erba: incidente mortale, muore una donna di Brivio

  • Nasce a Pescarenico il centro specialistico "Progetto futura infanzia"

  • Scatta l'allerta meteo: si abbassa la quota neve anche nel Lecchese

Torna su
LeccoToday è in caricamento