Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lecco si tinge di rosa: a settembre il Giro d'Italia Giovani parte all'ombra del Resegone. Sarà una tappa decisiva

La più prestigiosa e ambita corsa a tappe per ciclisti Under 23 si disputerà su otto tappe attraverso Marche, Emilia-Romagna, Veneto e poi il gran finale in Lombardia. La settima tappa, venerdì 4 settembre, partirà da Lecco per giungere ai 1.900 metri di dislivello di Montespluga

 

È il Municipio di Lecco ad ospitare, lunedì 6 luglio, la presentazione alla stampa della settima tappa del Giro d’Italia Giovani Under 23 Enel, l’attesa Lecco-Montespluga, in programma venerdì 4 settembre 2020. Il passaggio della più importante e prestigiosa corsa a tappe al mondo per ciclisti Under 23, trampolino di lancio per i futuri campioni del ciclismo professionistico, rappresenta per il territorio lecchese un ulteriore e atteso step di quella ripartenza che passa anche attraverso il ricco calendario di appuntamenti estivi del Comune di Lecco.

presentazione giro u23 6 luglio 20202-2

Alla presenza del sindaco Virginio Brivio, dell’assessore allo sport Roberto Nigriello, del rappresentante del CONI e della FCI di Lecco Alessandro Bonacina, del Coordinatore delle Squadre Nazionali Davide Cassani, del direttore generale del Giro d’Italia Under 23 Marco Selleri e del direttore organizzativo Marco Pavarini, l’attenzione si concentra sulla penultima delle otto tappe del Giro d’Italia Under 23, in programma dal 29 agosto al 5 settembre toccando anche Marche, Emilia-Romagna e Veneto prima del gran finale in Lombardia. In gara ci sarà anche Luca Colnaghi, 21 anni, ciclista di Mandello del Lario del team Zalf, ciclista di Mandello: «Sarà incredibile pedalare sulle nostre strade per un evento così importante», ha detto in un videomessaggio.

presentazione giro u23 6 luglio 20207 luca colnaghi-2

Nel 2012 l'ultimo arrivo "rosa", la dedica a Vico Gelli

«Abbiamo cominciato questa Amministrazione con due arrivi del Giro di Lombardia e uno del Giro d’Italia (2012, ndr) ai Piani Resinelli sotto una pioggia tipica delle nostre zone - ha introdotto brevemente il sindaco Brivio -. Questo avvenimento rappresenta un segno di speranza perchè lo sport, al pari di altri mondi, ne ha un grande bisogno per guardare avanti dopo il periodo della pandemia. Questa occasione rappresenta una bellissima ripartenza per noi, come Amministrazione daremo il nostro contributo organizzativo». 

presentazione giro u23 6 luglio 202010 virginio brivio-2«Nonostante le difficoltà che il Paese ha vissuto, la volontà della città e dell’Amministrazione è stata quella di confermare la parola data lo scorso 13 giugno - ha aggiunto l'assessore Nigriello -. Una volta avuta la conferma della possibilità di mettere in pratica quanto detto, la macchina organizzativa è ripartita. L’U23 è l’anticamera del professionismo, questo è un bell’appuntamento anche per i giovani ciclisti del nostro territorio, in aumento. La tappa di Lecco non è tecnicamente semplice, ma lunga e con del dislivello importante, per gli atleti sarà una tappa importante. Voglio ricordare e idealmente dedicare questo appuntamento a Vico Gelli, che ci ha lasciato pochi mesi fa dopo tanti anni passati a dare il suo contributo al ciclismo lecchese. Spero di vedere tanti giovani in piazza e di poter organizzare anche qualche evento collaterale».

presentazione giro u23 6 luglio 20209 roberto nigriello-2

Sicuramente tra le frazioni decisive ci sarà anche la tappa lecchese che, venerdì 4 settembre, prevede anche la percorrenza del ramo lecchese del lago: dopo la partenza da Lecco, il gruppo dovrà superare la salita verso il Colle di Balisio e relativa discesa in direzione Bellano, per poi risalire verso Nord lungo il lago e andare ad affrontare nel finale la lunga salita verso i 1.900 metri di altitudine di Montespluga. Anche il percorso delle prime tappe è in gran parte confermato, a partire dalla partenza dalle Marche e da Urbino, per celebrare i 500 anni dalla morte di un’icona del Rinascimento come Raffaello, passando anche per l’Emilia-Romagna (Gradara-Riccione e Riccione-Mordano) e il Veneto (Bonferraro di Sorgà-Bolca e Marostica-Rosà, dopo aver affrontato anche la "Rosina".

«Tutto è nato da un dialogo con il ct Cassani durante una serata milanese, lì abbiamo pensato di portare una tappa del Giro U23 a Lecco, dove ci sono tanti appassionati - ha rivelato Antonio Rossi -. Il ciclismo, ad agosto, inizia con i grandi eventi come Giro di Lombardia e centesimo Trittico. Il fatto che ci sia una tappa lecchese è, per me, un grande orgoglio e risultato. Tornare pian piano alla normalità e avere questa copertura mediatica è importante, permette di raggiungere anche l’estero e, quindi, i turisti».

presentazione giro u23 6 luglio 20208 antonio rossi-2

La principale corsa a tappe al mondo per ciclisti Under 23 è anche quest’anno organizzata dalla Nuova Ciclistica Placci 2013, presieduta da Marco Selleri, in collaborazione con Communication Clinic di Marco Pavarini. Un gruppo affiatato che, dopo aver riportato in calendario nel 2017 il Giro Giovani rendendo realtà l’ambiziosa idea di rilancio della FCI, del Presidente Renato Di Rocco e del coordinatore delle Squadre Nazionali Davide Cassani, si pone ora l’altrettanto ambizioso obiettivo di riportare i migliori giovani ciclisti italiani e mondiali a confrontarsi su un palcoscenico di caratura internazionale per conquistare un posto di primo piano tra i professionisti di domani. Il Giro d’Italia Under 23 si ripropone anche come un grande progetto sportivo e di promozione che anche -e soprattutto- in questa fase di ripartenza vuole sostenere le persone e i territori che ogni giorno faticano per crescere e costruire il proprio futuro, proprio come i ciclisti U23 che potranno tornare a inseguire il sogno di passare al professionismo.

«In questo momento il movimento ciclistico locale non riesce a organizzare quasi nulla - ha raccontato, con dispiacere, Alessandro Bonacina -. Dispiace per questa situazione, il Comitato compie anche 25 anni e avrebbe voluto fare qualcosa di speciale per quest’appuntamento, che speriamo possa essere effettuato nel 2021».

presentazione giro u23 6 luglio 20206 alessandro bonacina-2

«Il Giro U23 è un po’ martoriato, l’abbiamo dovuto organizzare almeno quattro volte per via dell’emergenza sanitaria - ha spiegato Marco Selleri -. A Lecco ci saranno le tappe cruciali: si toccheranno Valsassina, Valtellina e Valchiavenna, per poi arrivare a Montespluga, secondo arrivo in salita della competizione. Chi si mette la maglia rosa alla fine di questa tappa, probabilmente se la porterà fino alla fine».

presentazione giro u23 6 luglio 20205 marco selleri-2

«L’amicizia con Marco Selleri mi ha portato a far rivivere questa corsa - il commento di Davide Cassani -. Innalzare il livello del nostro movimento è uno dei miei obiettivi, oltre a quello di vincere un Mondiale, da quando ho assunto il mio incarico e devo dire che siamo sulla buona strada. Se ai ragazzi proponiamo solo gare in pianura, loro si preparano solo per quelle, invece questa è diventata una gara ambita e per cui c’è una preparazione specifica. Qui si confrontano con i migliori pari età a livello mondiale, l’unico modo per crescere. Ci sono circa cinquanta straniere che hanno chiesto di partecipare, riusciremo ad accontentare un po’ di queste e nutrito numero di formazioni italiane. Proponiamo un Giro più ridotto, da dieci a otto tappe, ma qualitativamente elevato. Ringrazio, per quanto ci è stato messo a disposizione, Regione e Comune. Questo è il momento di correre dopo aver passato tanto tempo in casa, con le dovute precauzioni e la massima attenzione per quanto succede intorno a noi. Sono queste le corse importanti, che danno la possibilità ai ragazzi di farsi notare e passare professionisti».

presentazione giro u23 6 luglio 20204 davide cassani-2

A chiudere il giro di commenti Marco Pavarini: «Il motivo per cui siamo qui è il ciclismo, certo, ma soprattuto per i territori. Abbiamo udito un grido d’aiuto importante e, quindi, abbiamo messo in piedi una grande manifestazione sportiva. Il nostro sforzo, oggi più che mai, sarà quello della comunicazione: la Rai manderà 30’ ogni giorno, inoltre partiremo lo stesso giorno del Tour De France e organizzeremo degli eventi collaterali».

presentazione giro u23 6 luglio 20203 marco pavarini-2

La storia del Giro d'Italia Giovani

Nel corso delle sue 42 edizioni, a partire dal 1970, il Giro d’Italia Under 23 ha infatti lanciato alcuni dei più grandi professionisti degli ultimi decenni: da Moser a Battaglin, da Baronchelli a Corti, da Konyshev a Belli, da Casagrande a Simoni, senza dimenticare Marco Pantani che in tre anni arrivò 3°, poi 2° e infine 1°. Si svolge ininterrottamente dal 2017 il «Giro d’Italia Giovani Under 23 Enel», rilanciato dagli attuali organizzatori dopo 5 anni di stop, con grande riscontro da parte di atleti, addetti ai lavori, territori e pubblico. L’edizione 2019, vinta dal colombiano Camilo Ardila, ha fatto segnare oltre 100.000 spettatori presenti, 6 milioni di views sui social network, l’attenzione di centinaia di testate nazionali e internazionali e il coinvolgimento nella comunicazione di ben 19 Paesi.

Le tappe del Giro d'Italia Giovani

Sabato 29 agosto 2020 - 1 a tappa: URBINO (PU) - URBINO (PU)
i inizia con partenza e arrivo a Urbino per celebrare e promuovere la cultura e il territorio in occasione del 500° anno dalla morte di Raffaello Sanzio, uno dei più grandi artisti di ogni tempo, pittore rinascimentale nato proprio ad Urbino e simbolo della forza espressiva della gioventù, che caratterizza anche i giovani atleti in gara.

Domenica 30 agosto 2020 - 2 a tappa: GRADARA (PU) – RICCIONE (RN)
Si parte da Gradara per poi andare verso Nord a Riccione, città amica del Giro d’Italia Under 23 e quest’anno sede di partenza anche di una tappa del Giro di Romagna per Dante Alighieri in programma a fine luglio.

Lunedì 31 agosto 2020 - 3 a tappa: RICCIONE (RN) – MORDANO (BO
Frazione romagnola che parte da Riccione e si conclude a Mordano. È la prima volta che il Giro d’Italia Under 23 fa tappa nel Comune in cui è nata la Nuova Ciclistica Placci 2013, società organizzatrice, presieduta dal mordanese Marco Selleri; di Mordano anche tanti delle persone attive nell’organizzazione del Giro U23.

Martedì 1 settembre 2020 - 4 a tappa: BONFERRARO DI SORGÀ (VR) – BOLCA (VR) Il Giro d’Italia Under 23 si sposta in Veneto: la tappa parte da Bonferraro di Sorgà (Vr), sede dell’azienda Alé, e si conclude in Lessinia, a Bolca, candidata a Patrimonio Unesco per i suoi reperti fossili.

Mercoledì 2 settembre 2020 - 5 a tappa: MAROSTICA (VI) – ROSÀ (VI)
Ancora in Veneto, Regione al centro del ciclismo nazionale ed internazionale con Giro d’Italia, Giro U23 e Campionati Italiani 2020. Si parte da Marostica, si affronta anche la salita della Rosina e si arriva a Rosà, già sede di tappa nel 2019, Città con cui il Giro Under 23 ha trovato grande sinergia.

Giovedì 3 settembre 2020 - 6 a tappa: COLICO (LC) – COLICO (LC)
Da Colico a Colico, in Lombardia con un’altra tappa spettacolare, dal punto di vista paesaggistico, con il giro completo del Lago di Como.

Venerdì 4 settembre 2020 - 7 a tappa: LECCO (LC) – MONTESPLUGA (SO)
Se la prima parte del Giro d’Italia Under 23 nel 2020 fornirà buone occasioni di successo anche a velocisti, cacciatori di tappe e cronoman, il finale è con il botto: la penultima tappa parte da Lecco per concludersi ai 1.908 metri di altitudine di Montespluga. Arrivo in Valchiavenna che rappresenterà una vera e propria festa del ciclismo.

Sabato 5 settembre 2020 - 8 a tappa: APRICA (SO) – APRICA (SO)
Dopo la positiva esperienza del 2019, che ha dimostrato lo spettacolo che la doppia scalata del Mortirolo può offrire, il Giro d’Italia Under 23 del 2020 si concluderà di nuovo sulle strade del Mortirolo, che sarà anche questa volta decisivo per l’assegnazione della Maglia Rosa conclusiva del Giro d’Italia Under 23.

Potrebbe Interessarti

Torna su
LeccoToday è in caricamento