menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il podio della scorsa edizione

Il podio della scorsa edizione

Barzio, il sindaco: «Orgogliosi di ospitare il Giro d'Italia Under 23»

Venerdì 4 settembre la corsa rosa giovanile partirà dalla Valsassina. «Occasione unica per mettere in vetrina, a livello internazionale, le bellezze del territorio»

Il Giro d'Italia Under 23 fa tappa a Barzio. Venerdì 4 settembre partirà dalla località valsassinese la settima tappa della corsa rosa dedicata ai giovani talenti della bicicletta.

Pronti a partecipare 176 atleti, in rappresentanza di 31 formazioni (18 italiane e 13 straniere) provenienti da 11 Paesi. Il Giro d'Italia under 23 è una delle prime grandi manifestazioni sportive al via dopo il lungo stop dovuto all'emergenza Coronavirus. Anche per questo nei confronti della manifestazione l'interesse si mantiene alto, non solo da parte del mondo del ciclismo ma anche da quello delle aziende e delle amministrazioni locali che riconoscono in questo evento una grande occasione di promozione dei territori toccati dalla corsa nonché di rilancio per l'Italia.

Giro U23, Lecco beffata: la corsa rosa parte da Barzio e arriva a Montespluga

A questo proposito, ha fatto discutere nei giorni scorsi il cambio della località di partenza della tappa, dal capoluogo di provincia a Barzio. La settima tappa, infatti, avrebbe dovuto prendere il via da Lecco, ma per motivi organizzativi è stato necessario un cambio di programma: il Comune di Barzio ha prontamente accettato la proposta e ha fatto, in tempi rapidissimi, tutto il necessario al fine di ospitare lo start della tappa che si concluderà a Montespluga, ed è la seconda in ordine di tempo a toccare il territorio lecchese, dopo la "Colico-Colico" di giovedì 3 settembre.

«Siamo davvero orgogliosi di ospitare nel nostro comune un evento di tale rilevanza - commenta il sindaco di Barzio Giovanni Arrigoni Battaia - La carovana rosa partirà da via Roma, proseguendo per via Milano, via Provinciale fino a Cremeno e ritornando a Barzio, per poi imboccare la Strada Provinciale 64 e successivamente la SP62, percorrere tutta la Valsassina e scendere verso Bellano e, infine, raggiungere il traguardo di Montespluga. Sarà un'occasione davvero unica per mettere in vetrina, a livello internazionale, le bellezze del nostro paese e di tutto il territorio. Ma anche per promuovere uno sport affascinante come il ciclismo, al quale in Valsassina viene dedicato uno spazio specifico individuato nella pista ciclabile che da Taceno percorre l'intera valle fino alla comunità montana. E che da qui presto raggiungerà l'altopiano».

Come cambia il mercato

La partenza della corsa, essendo fissata di venerdì, coincide con il mercato settimanale di Barzio che richiama in paese una grande quantità di visitatori. L'Amministrazione comunale, però, ha già trovato soluzione a questo problema. «Ci siamo confrontati con gli ambulanti e raccogliendo il parere favorevole della maggioranza di questi ultimi abbiamo stabilito di rimandare il mercato a domenica 6 settembre con il consueto orario e nella consueta location del piazzale comunale», conclude il sindaco. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Lecco: lunedì 10 aprono le prenotazioni dei vaccini per la fascia 50-59 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento